Camper e le scarpe stampate in 3d

Le calzature spagnole Camper sono progettate su stampanti 3D sull’isola di Maiorca

La stampa 3D, in particolare con l’uso delle stampanti 3D Sigma e Sigmax di BCN3D , ha permesso alla multinazionale calzaturiera spagnola Camper di percorrere percorsi che non si aspettavano con la loro linea di calzature; sperimentando così tanti dei vantaggi di questa tecnologia progressiva (e spesso apparentemente futuristica), sono ora in grado di creare progetti che prima potevano essere impossibili, per non parlare dell’elemento di flessibilità che stanno godendo con i materiali, nonché della capacità di fabbricare nuove iterazioni sul posto.

Basato sull’Isola di Maiorca, in Spagna, il team di Camper si è immerso nella stampa 3D e nella produzione additiva, con la creatività che scorre quotidianamente tra le loro stampanti desktop in loco. In un recente caso di studio, hanno spiegato che con il “salto di qualità” nella stampa 3D, il loro team è stato in grado di migliorare le proprie capacità di progettazione, insieme a “semplificare i processi creativi delle future collezioni”.

Ogni set di calzature è stato progettato con un anno di anticipo, e il team Camper afferma che le loro scarpe offrono una complessità geometrica, che richiede una tecnologia in grado di produrre le loro collezioni uomo, donna e bambino con grande precisione.

“Lavorare con una stampante 3D è molto utile perché se abbiamo un’idea in mente, insieme a un tecnico, possiamo ottenere risultati rapidi e diretti per le dimensioni dei componenti. Ciò migliora la nostra capacità di essere reattivi “, ha affermato Job Willemsen, Senior Designer di Camper.

Le stampanti 3D Sigma e Sigmax consentono al team Camper di utilizzare materiali flessibili e in grado di realizzare prototipi estremamente realistici. Possono progettare prodotti più rapidamente, con una qualità ancora superiore. La necessità di stampi viene eliminata e elementi di design complessi possono essere integrati in nuovi prodotti.

“Poiché abbiamo un sistema a doppio estrusore, possiamo utilizzare materiale di stampa solubile in acqua. Di conseguenza, possiamo lavorare con forme geometriche più complesse e ridurre i tempi di progettazione per la collezione “, ha dichiarato Jordi Guirado, ingegnere di prodotto presso Camper.

Il processo di progettazione di Camper in questi giorni prevede che il team si riunisca e discuta nuove forme per i progetti, ogni giorno, con il proprio ufficio tecnico. Il team crea quindi modelli stampati in 3D, che sono pronti per il giorno successivo. Questo livello di velocità registra un netto confronto con metodi più convenzionali, il che significa che modelli e prototipi potrebbero non essere pronti per un massimo di un mese. Ora, il processo decisionale all’interno del team è più rapido ed entrambi i progetti e i risultati imminenti sono notevolmente migliorati. I prodotti sono leggeri, ergonomici e soddisfano le richieste dei clienti in questi giorni.

“Con varie stampanti 3D sul posto, i designer di Camper ora hanno nuovi progetti letteralmente nel palmo delle loro mani. Questo è un enorme vantaggio per i progettisti perché ora possono validare volumi, dimensioni e forme geometriche che non potevano visualizzare con un modello digitale. Se il giorno successivo i designer possono stampare un modello di scarpa in 3D, il team di progettazione può sfruttare ulteriormente il loro potenziale creativo ”, ha affermato Xavier Martínez Faneca, CEO di BCN3D. “Con la collaborazione, possono davvero ottenere il prodotto che stanno cercando.”

Camper è in circolazione dal 1975, creato da Lorenzo Fluxa. Il suo obiettivo era quello di creare calzature diverse dalle altre – con le sue fondamenta radicate nell’industria calzaturiera della sua famiglia – a partire da suo nonno nel 1877, che portò le prime macchine da cucire a Maiorca. Avanti veloce al presente e le scarpe Camper sono ancora realizzate a Maiorca. Il team crea circa 500 modelli ogni stagione, con una differenza al giorno d’oggi: sono in negozi in oltre 40 paesi!

Be the first to comment on "Camper e le scarpe stampate in 3d"

Leave a comment