Bradley Wiggins con una bicicletta Pinarello con i manubri stampati in 3d alla caccia del record dell’ora

Bradley Wiggins a il Tentativo di Record dell’ora in bicicletta con i manubri personalizzati stampati in 3D .
Il primato dell’ora  è stato battuto alcune settimane fa dal britannico  Alex Dowsett. In grado di completare  52,937 km in una ora. Battendo il precedente record 52,491 km stabolito  in febbraio dallo svizzero Rohan Dennis. Ora solo poche settimane più tardi, un altro britannico, il grande vecchio  Bradley Wiggins cercherà di “spezzare” il record di Dowsett, il mese prossimo il 7 giugno in un evento che si terrà presso il velodromo di Lee Valley .

“Sembra un po’ arrogante da dire, ma penso che potrei battere il record  domani”, ha  dichiarato  Wiggins al Times  . «Ma io non voglio solo batterlo, voglio fare un record che poi sarà difficilmente battibile “Ho un obiettivo di 55 km in testa e credo che sia realistico. E penso che se lo faccio quello resterà imbattuto per 20 anni. ”

Wiggins tenterà di battere il record su una  bicicletta del nostro  Pinarello la Bolide HR .

In collaborazione con la Jaguar, la bicicletta di Pinarello è stata modificata per mettere  Wiggins nelle migliori condizioni per battere il record dell’ora. Una delle nuove caratteristiche uniche è un insieme di manubri in  titanio  stampati in 3d che sono stati fatti su misura per adattarsi agli avambracci di Wiggins. La Stampa 3D ha permesso alla bici di Wiggins di diventare estremamente aerodinamica.

In definitiva tutti i dettagli di questa nuova bicicletta modificata probabilmente non saranno disponibili fino a quando Wiggins la utilizzerà il giorno della gara.

Insomma in piccolo riviviamo l’epopea tecnologica che portò il record di Francesco Moser il primo a superare la soglia dei 50 orari. prima c’era stato Coppi poi Merckx e sucessivamente arrivò anche Indurain ma molti record furono cancellati.

Be the first to comment on "Bradley Wiggins con una bicicletta Pinarello con i manubri stampati in 3d alla caccia del record dell’ora"

Leave a comment