Brad Keselowski dalla Nascar l’entusiasmo per la stampa 3d

Brad Keselowski torna con altri pensieri sul futuro della produzione additiva

La NASCAR è   fan della nuova tecnologia: tutto ciò che può rendere le automobili più veloci o più fluide, o contribuire a costruirle in modo più efficiente. Un team di Formula Uno che è stato particolarmente coinvolto nell’uso della stampa 3D è il Team Penske , che è in azione dagli anni ’60 e ha vinto 174 vittorie nella NASCAR. Il pilota del Team Penske, Brad Keselowski, ha 27 vittorie in carriera sul circuito più alto, ma guidare non è il suo unico interesse, ma è anche coinvolto nella produzione avanzata. Come spesso, questi interessi si sovrappongono spesso.

Keselowski ha guidato il suo team di camion, Brad Keselowski Racing, per un decennio prima di chiudersi nel 2017. A quel tempo, ha alluso a una nuova impresa commerciale, che si è rivelata essere Keselowski Advanced Manufacturing, un’azienda con sede nel North Carolina specializzata in produzione di additivi ibridi e tecnologia CNC. Keselowski ha appreso per la prima volta della produzione additiva da Joe Hoffman, che gestiva il reparto di produzione del Team Penske. Hoffman ha lasciato il team per avviare la propria azienda, FiberWorks, una società di ingegneria e produzione di fibre di carbonio, e Keselowski ha iniziato a fare le proprie ricerche sulla produzione avanzata.

Ammette che all’inizio era “scettico” e “cinico” riguardo alla tecnologia.

“La produzione additiva è in circolazione da un po ‘, ma è stata fatta in plastica”, dice. “C’è qualcosa da dire per la stampa di qualcosa in plastica. La realtà è che le parti in plastica non vanno molto spesso su auto da corsa o astronavi e cose di questa natura. C’è solo così tanto che puoi fare con la plastica. La plastica è ottima per un giocattolo da scrivania. Non è fantastico per un motore di una macchina da corsa. Avevo pensato alla produzione additiva dal marchio di plastica, di per sé. C’è una componente di metallo che è molto più recente e ha una maturità molto minore che è davvero l’argomento rivoluzionario nella mia mente “.
Quando parla della produzione di additivi metallici, tuttavia, Keselowski si eccita. Crede che la tecnologia “migliorerà l’esperienza umana in modo significativo”.

“Produzione di additivi metallici, per me, non voglio superarla, ma sembra la nuova Internet”, dice. “È la tecnologia che ci porterà non solo verso lo spazio, come lo siamo stati, ma lo spazio è come andare su Marte. È la tecnologia che ci farà vivere più sani e più a lungo. Se si guardano alcuni degli strumenti medici che sono là fuori, sono resi possibili solo dalla stampa 3D in metallo. “È la tecnologia che consentirà cose come la fusione nucleare a causa delle porte che si aprono in materia di raffreddamento e materiali esotici che sono stati precedentemente chiusi hanno in qualche modo vietato lo sviluppo della fusione nucleare. Questa tecnologia potrebbe potenzialmente aprire quelle porte. E questo è solo l’inizio. Non sappiamo quanto sarà grande. Siamo limitati dalla nostra immaginazione, proprio come agli albori di Internet. ”
Indica il potenziale di produzione additiva per l’utilizzo di materiali esotici, nonché le parti complesse, come passaggi e reticoli. Il più grande esempio di ciò che può fare la stampa 3D, aggiunge, è l’ugello del carburante GE Aviation LEAP, che proprio questa settimana ha visto la sua 30.000 ° parte prodotta . È anche incuriosito da ciò che la tecnologia può offrire all’industria medica.

Molte persone temono che la tecnologia avanzata rappresenti una minaccia per i lavori di produzione, ma secondo Keselowski la stampa 3D è esattamente l’opposto: aprirà molte più porte nel settore manifatturiero. Porte diverse, forse, ma ancora porte.

“Ci sarà un’ondata di posti di lavoro di fascia alta in arrivo per questo settore”, dice. “Cerchiamo persone che abbiano quattro, sei, otto anni di università perché la tecnologia è difficile da fare e richiede una comprensione avanzata. Potresti ancora chiamarli lavori da colletti blu, ma sono davvero lavori di alta classe. È quasi un nuovo colore del lavoro di produzione “.

Be the first to comment on "Brad Keselowski dalla Nascar l’entusiasmo per la stampa 3d"

Leave a comment