Bone 3D si affida alla stampante 3D Stratasys J750

BONE 3D INSTALLA STRATASYS J750 PER PRODURRE MODELLI MEDICI STAMPATI A COLORI IN 3D

Bone 3D , un produttore francese di dispositivi medici personalizzati, ha installato una stampante 3D Stratasys J750 per produrre modelli multi-materiale a colori.

“Avevamo bisogno di un’affidabile tecnologia di stampa 3D multi-materiale per produrre guide chirurgiche e simulatori estremamente precisi e abbiamo trovato esattamente questa precisione nella Stratasys J750”, ha affermato Jérémy Adam, fondatore e presidente di Bone 3D.

“Dalla sua installazione, ha letteralmente trasformato ciò che siamo in grado di raggiungere e la velocità con cui possiamo farlo; il J750 è ora la punta di diamante della nostra attività, sia per quanto riguarda la produzione di modelli altamente realistici, sia per lo sviluppo di ricerca e sviluppo. “

Con sede a Parigi, Bone 3D è stata fondata nel 2018 per progettare e produrre in modo aggiuntivo una nuova generazione di impianti, protesi, stecche e cerotti su misura per la medicina umana e veterinaria. Il recente acquisto dell’azienda J750 dal partner francese di Stratasys, CADvision , mira a far avanzare la creazione di guide chirurgiche e simulatori chirurgici specifici per il paziente .

“L’accesso a questa tecnologia in loco ci ha permesso di accelerare in modo significativo i processi quando si tratta di progettazione e sviluppo di modelli medici”, ha aggiunto Adam. “Ad esempio, qualcosa progettato alle 14:00 può essere prodotto e testato in sole quattro ore, il che è sorprendente.”

“Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dal modo in cui i modelli stampati sono stati in grado di mantenere fedelmente la stabilità dimensionale. Stampano con solo livelli trascurabili di deformazione per consentire una produzione rapida di stampi ad iniezione affidabili e senza perdite. “

J750 ha una tavolozza di oltre 360.000 diverse tonalità di colore, nonché una serie di proprietà del materiale, tra cui rigide, flessibili, opache e trasparenti. Ciò consente ai progettisti con prototipi realistici prodotti in modo più efficiente rispetto ai precedenti sistemi PolyJet.

Adam mira anche a utilizzare questo sistema per formare futuri chirurghi. Ciò consentirà la simulazione di scenari difficili per testare i tirocinanti in modo più efficace. “Il nostro obiettivo è ottimizzare la progettazione dei nostri simulatori prima di renderli disponibili in commercio in tutta la Francia”, ha continuato Adam.

“La tecnologia Stratasys che ora abbiamo a nostra disposizione mi dà la fiducia che raggiungeremo questo obiettivo.”

Be the first to comment on "Bone 3D si affida alla stampante 3D Stratasys J750"

Leave a comment