BOLT MINI la stampante 3d open source che arriva dall’India

The BOLT MINI, una stamante 3d elegante dalla forma aperta he arriva dall’India.

Adarsh ​​Simon è un product designer in pectore con un occhio attento ai dettagli, che si diverte anche con l’hacking e l’ elettronica. Ora i suoi interessi lo hanno portato sulla strada delle tecniche di produzione additive e in ultima analisi a progettare la BOLT MINI, una stampante 3D open source completamente in metallo.

Simon, è uno studente di architettura al RMI Nitt e risiede  a Tamil Nadu, in India, che è alla ricerca di un finanziamento su Kickstarter per la sua BOLT MINI. Simon e il suo team chiamano la stampante “La stampante Open Source perfetta” progettata per “dare la stessa qualità di stampa di macchine che costano il doppio.”

La MINI è Open Source  è nasce come sviluppo della RepRap.

La BOLT Mini è stato progettata e costruita da un team di ingegneri, di designer e di problem-solvers, e secondo Simon la BOLT servirà come piattaforma per strumenti innovativi e sofisticati che saranno implementati se la campagna su Kickstarter avrà successo.

“BOLT MINI è costruita da zero per ottimizzare le parti necessarie , dopo 4 prototipi siamo giunti al nostro modello definitivo “, dicono su Kickstarter. “Siamo entusiasti di iniziare la produzione della MINI con il vostro sostegno. Al fine di portare la BOLT MINI sul mercato, abbiamo bisogno del vostro aiuto per ottenere un volume ragionevole di stampanti per avviare la produzione In modo da acquistare le componenti ad un buon prezzo da girare all’utente finale.
Per quanto riguarda i dettagli, la BOLT MINI ha una  ventola di raffreddamento dual nell’Hot End , un piatto di costruzione riscaldato per stampare “materiali difficili”, un ugello da 0,4 millimetri per l’estrusore, un corpo in metallo costruito in alluminio e acciaio, la capacità di stampare a 60 micron per strato, una busta di costruzione di 200 x 200 x 200 cm.

La MINI può stampare a 60 mm / s, che il team definisce come la velocità  ideale per la migliore riuscita delle stampe.

Il team ha progettato la BOLT MINI, con i  motori ad alta coppia, per consentire il movimento di precisione senza compromettere la velocità di stampa. Il dispositivo è dotato di un display LCD per fornire informazioni in tempo reale sul processo di stampa  senza la necessità di un computer separato che la rende in grado di stampare senza una scheda SD. La BOLT MINI comprende anche un letto col livellamento automatico per rilevare la posizione prima di ogni stampa.

La campagna Kickstarter della  BOLT MINI, cerca di raccogliere  38 mila dollari.

Un impegno di circa 500 dollari vi permetterà di ottenere il kit di base della stampante, mentre un impegno di 900 dollari circa e potrete avere la  BOLT MINI completamente assemblata due bobine da 1 kg di filamento PLA, un codice univoco e il nome della stampante. Consegna prevista per il mese di gennaio 2016.

Be the first to comment on "BOLT MINI la stampante 3d open source che arriva dall’India"

Leave a comment