Boffles sarà la prossima community della stampa 3d ?

Se non si dispone di una stampante 3D a casa, ma siete dei  designer 3D piuttosto  bravi , avete a disposizione ottimi  servizi  Web che consentono di inviare i file .stl e farsi stampare i disegni. BofflesProbabilmente si può trovare una stampante 3D  vicino di casa  che si fa pagare un prezzo onesto o potete utilizzare  un network online come 3D hub  o MakeXYZ.  Ma se invece siete a corto capacità di progettazione 3D, potete sempre  trovare una vasta selezione di oggetti  stampati in 3d  da acquistare su siti come Sculpteo, Shapeways, e i.materialise.

Ma cosa succede se si ha la propria stampante  3D in casa , ma non siete dei progettisti e  vorreste semplicemente affinare le  vostre abilità creative  ? Lo sappiamo molti  progettisti 3D condividono  i propri file su siti come Thingiverse e Instructables, quindi se si sa cosa si vuole, è possibile trovare i file stampabili in 3D.

Ma per questo ci vuole del tempo per fare delle ricerche , tempo che magari un hobbysta vuole usare per stampare .

Così ad Auckland, due neozelandesi Wayne Miller e Dane McMillan aspirano a colmare questa lacuna nel ponte tra  la progettazione 3D e la stampa. La loro soluzione è Boffle. Probabilmente vi state chiedendo, “Che cosa è un Boffle” Secondo Miller, un Boffle è “un file di disegno 3D che può essere facilmente stampato su qualsiasi stampante di casa in 3D.”

Boffle aspira non solo ad essere l’App Store dei file 3d ma vuole essere una comunità online che prenda e metta contatto i designer con chi a casa possiede una stampante 3d

Ha anche una aspirazione scolastica cioè essere un veicolo per pubblicizzare la stampa 3d  nelle scuole , ma su questo stendiamo un velo che è meglio.

Nella speranza di  finanziare il progetto e mettere in linea il sito web Boffles.com  , la coppia ha attivato una campagna su Kickstarter. Stanno chiedendo   5,000 dolari neozelandesi  (circa $ 3,700 USD) da sostenitori che vogliono contribuire a realizzare questo obiettivo per creare una nuova linea “App Store di file 3D” e la costruzione di un ponte virtuale tra progettisti 3D e stampanti 3D casalinghe . Finora, la campagna ha raccolto circa $ 400 NZD ma, con 28 giorni alla fine della campagna, Miller è sicuro di poter raccogliere il denaro.
Attualmente, Miller e McMillan hanno costruito una versione beta di Boffles.com, ma sperano di utilizzare il denaro della campagna di Kickstarter per espandere ciò che hanno fatto finora.

Be the first to comment on "Boffles sarà la prossima community della stampa 3d ?"

Leave a comment