Sono 25 anni che la Bmw utilizza la stampa 3d e ora sta testando la tecnologia CLIP

BMW festeggia i 25 anni di utilizzo della tecnologia della stampa 3d nella costruzione dell’auto.
bmw logo stampato in 3dLa Stampa 3D sta rapidamente diventando una delle tecnologie di produzione e di prototipazione rapida adottate da tutta l’industria automobilistica. E’ stata utilizzata per la fabbricazione di parti di motori, di  sistemi di scarico su misura, per effettuare delle  repliche di auto da corsa storiche e persino per produrre intere vetture stradali. La stampa 3D non è una nuova tecnologia  , ma è solo nell’ultimo mezzo decennio che ha iniziato ad essere usata da quasi tutta l’industria automobilistica. Ma non tutte le case automobilistiche hanno iniziato ad usare recentemente la stampa 3D, alcune aziende possono essere considerate dei pionieri e la utilizzano già da decenni.

La BMW è stata una dei precursori nella stampa 3D e nella tecnologia di fabbricazione additiva: quest’anno ricorre il venticinquesimo anno da quando hanno iniziato a costruire auto usando la stampa 3d. Ovvero Quando hanno aperto il loro Rapid Technologies Center nel 1990, in cui hanno  principalmente usato  macchine di stereolitografia di stampa 3D con i primi concetti e primi prototipi di componenti. Le componenti erano utilizzate come prova di concetto prima di trasferirsi negli utensili tradizionali, o prima di essere utilizzate nei veicoli. Tuttavia, secondo la BMW quelle prime esperienze positive con la stampa 3D hanno aiutato la società ha utilizzare la stampa 3D di oggi, e aiuteranno il modo in cui verrà utilizzata in futuro.

“L’uso mirato di procedure di additivi innovativi in ​​una fase iniziale ci ha reso uno dei pionieri e leader nella stampa 3D negli ultimi anni. Presso l’Ufficio Tecnologia del BMW Group a Mountain View, nella Silicon Valley negli Stati Uniti d’America, stiamo  conducendo un primo giro di prova con con la nuova tecnologia Clip (Continuous Liquid Interface di produzione) “, ha spiegato il Dr . Udo Haenle capo  BMW della strategia di produzione, e della integrazione tecnica e degli impianti pilota.

Oggi la stampa 3D è utilizzata in diversi processi di progettazione e di fabbricazione auto della società in tutte le sue operazioni globali. L’azienda afferma che le tecnologie addittive di fabbricazione sono strumenti ideali da utilizzare nel processo di progettazione delle  nuove BMW e nelle Bmw  elettriche il sub-brand che è stato lanciata nel 2011. A questo punto la stampa 3D è utilizzata in tutti gli sforzi prototipazione e e nella produzione di concept car dell’azienda. Inoltre si usa comunemente la stampa 3D per produrre piccoli lotti di parti di automobili personalizzate da  convalidare e di veicoli di prova e nei prototipi le concept car.

BMW sta anche guardando all’introduzione della stampa 3d  anche nella produzione di parti di automobili e nelle componenti  in altre aree della loro attività. Nel 2014 la società ha progettato e stampato in 3d degli strumenti ergonomici che hanno ridotto un problema comune al pollice che faceva soffrire parecchi lavoratori della produzione. Il problema al pollice  è  causato dai processi comuni di assemblaggio che sono estremamente ripetitivi : ogni strumento è stato personalizzato per le mani di ogni singolo lavoratore. Inoltre, la BMW potrà presto offrire ai propri clienti la possibilità di includere componenti stampati in 3D personalizzate e realizzati appositamente per la propria auto. Inoltre hanno recentemente iniziato ad utilizzare la scansione 3D e la stampa 3D per riprodurre delle parti d’ auto d’epoca e da collezione che sono oramai introvabili.

Inoltre i  lavoratori del  BMW Rapid Technologies Center hanno stampato dei prototipi di sedie a rotelle  per la squadra di basket britannica che partecipa alle Paralimpiadi e che sono destinate a migliorare il loro gioco. Per rendere ogni sedia perfetta, ogni giocatore ha avuto il corpo interamente scansionato in 3D in modo che la sedia risultasse essere più leggera e più robusta.

Il BMW Rapid Technologies Center si trova a Monaco di Baviera, a fianco della la sede della società, il museo BMW e a uno dei più antichi impianti di assemblaggio della società. Il centro attualmente lavora su quasi 25.000 prototipi ogni anno, oltre a produrre oltre 100.000 componenti stampate in 3d  per i clienti in-house ogni anno: numeri che si prevede  continueranno a crescere rapidamente.

Be the first to comment on "Sono 25 anni che la Bmw utilizza la stampa 3d e ora sta testando la tecnologia CLIP"

Leave a comment