Bioprinting le cellule staminali


Le cellule staminali sono state un argomento interessante nel campo medico per secoli. C’è una certa sensazione polarizzante quando si parla dell’uso delle cellule staminali in generale. Questo è il risultato di diversi valori sociali quando associati all’uso delle cellule staminali. Ci occuperemo in particolare delle cellule staminali nel loro complesso e di quello che sono. Scopriremo anche approfonditamente il campo della bioprinting e come sta sfruttando le cellule staminali per il presente e il futuro di questo campo.

Le cellule staminali sono cellule con il potenziale di svilupparsi in molti diversi tipi di cellule nel corpo. Servono come un sistema di riparazione per il corpo. Esistono due tipi principali di cellule staminali: cellule staminali embrionali e cellule staminali mesenchimali. Le cellule staminali embrionali sono pluripotenti. Ciò significa che sono in grado di differenziarsi in tutti i derivati ​​dei tre strati germinali primari: ectoderma, endoderma e mesoderma. Ciò significa che possono svilupparsi in ciascuno degli oltre 200 tipi di cellule del corpo adulto purché siano specificati a farlo. Stelo mesenchimalele cellule sono caratterizzate morfologicamente da un piccolo corpo cellulare con alcuni processi cellulari lunghi e sottili. Questi tipi di cellule staminali sono cellule stromali multipotenti che possono differenziarsi in una varietà di tipi cellulari, inclusi osteoblasti (cellule ossee), condrociti (cellule cartilaginee), miociti (cellule muscolari) e adipociti (cellule adipose che danno origine a tessuto adiposo midollare) Il corpo cellulare contiene un grande nucleo rotondo con un nucleolo prominente, che è circondato da particelle di cromatina finemente disperse, dando al nucleo un aspetto chiaro. Il resto del corpo cellulare contiene una piccola quantità di apparato di Golgi, reticolo endoplasmatico ruvido, mitocondri e polibisosomi. Le cellule, lunghe e sottili, sono ampiamente disperse e l’adiacente matrice extracellulare è popolata da alcune fibrille o fibre reticolari.

Le cellule staminali sono sorprendenti in termini di capacità che forniscono ai professionisti medici di creare cellule per usi diversi all’interno del corpo. Ad esempio, si può prendere una cellula staminale e convertirla in cellule della pelle e quindi indurre la differenziazione. Ciò consente alla cellula staminale di progredire su una scala più grande come ad esempio un tessuto. Il processo di differenziazione di una cellula staminale è la chiave per costruire nuove cellule per usi diversi all’interno del corpo. Questo è il motivo per cui le cellule staminali sono spesso citate anche in diverse aree in termini di soluzioni mediche. Tuttavia, l’intero potenziale delle cellule staminali può essere sfruttato solo sulla risoluzione di problemi e ostacoli associati che si intromettono. Alcuni dei problemi chiave che limitano l’ulteriore esplorazione delle cellule staminali negli studi clinici includono: l’esplorazione delle cellule staminali in studi clinici include preoccupazioni sulla sicurezza,I teratomi sono un tipo di tumore delle cellule germinali che può contenere diversi tipi di tessuto, come capelli, muscoli e ossa. I teratomi sono di grande interesse per l’utilizzo delle cellule staminali a causa della capacità di differenziare le cellule staminali. La differenziazione si riferisce al modo in cui le cellule possono cambiare in nuovi tipi di cellule. Senza un adeguato controllo del processo di differenziazione, i teratomi possono formarsi rapidamente e questo può portare a una crescita cancerosa all’interno del corpo. La forza della differenziazione è anche una debolezza per l’utilizzo all’interno del contesto clinico delle cellule staminali e della bioprinting in particolare. Le cellule staminali vengono tipicamente utilizzate all’interno della tecnologia di bioprinting basata sull’estrusione con pompa a siringa.

Bioprinting con cellule staminali a base di estrusione

Le cellule staminali sono ancora un argomento interessante in campo medico. Sarà interessante capire meglio i meccanismi che portano a un migliore controllo delle cellule staminali. Stiamo ancora imparando e ricercando questi metodi. Idealmente, cercheremo di parlare con le persone che si dedicano alla ricerca sulle cellule staminali e le applicazioni di bioprinting nelle interviste in evidenza a breve.

Be the first to comment on "Bioprinting le cellule staminali"

Leave a comment