BiliScreen e lo smartphone individua il cancro al pancreas con il tuo smartphone

BiliScreen: un dispositivo smartphone stampato in 3D che rileva il cancro al pancreas o altre malattie guardando i tuoi occhi . Invero rileva l’ittero.
I ricercatori dell’Università di Washington hanno sviluppato BiliScreen, una nuova applicazione per smartphone e un allegato stampato in 3D che può rilevare l’ittero nell’occhio di un adulto. Questo a sua volta può consentire agli utenti di rilevare i primi sintomi del cancro al pancreas e di altre malattie.

La stampa 3D è all’avanguardia di una tranquilla rivoluzione medica, trasformando gli smartphone in dispositivi di diagnosi portatili grazie ad alcuni optional a basso costo e alcune applicazioni intelligenti.

Abbiamo visto molti progetti di questo tipo. Dallo strumento stampato in 3D della Kansas State per rilevare l’anemia , al sistema della Duke University per la rilevazione dei virus Zika e HIV,  l’analizzatore TRI di Urbana-Champaign all’Università dell’Illinois   per il controllo della salute delle donne in gravidanza .

Tutte le cose di cui sopra hanno molte cose in comune: per cominciare, sono sistemi progettati per l’uso su smartphone di tutti i giorni, portando la diagnosi medica nel regno della convenienza; In secondo luogo, ognuno usa gli accessori o gli allegati stampati in 3D per trasformare gli smartphone in nuovi strumenti medici.

L’ultima aggiunta alla diagnostica per smartphone è BiliScreen, un’applicazione e un allegato sviluppati dall’Università di Washington che consente agli utenti di individuare segni di cancro al pancreas e di altre condizioni.

Il sistema BiliScreen, che si basa sul lavoro di  BiliCam – un’applicazione per smartphone che  segue lo sviluppo dell’itterizia nei bambini – utilizza la fotocamera dello smartphone, associata a algoritmi di visione informatica e strumenti di apprendimento per la macchina, per misurare i livelli di bilirubina in una persona adulta.La parte bianca dell’occhio.

L’ittero, o l’ingiallimento della sclera, è uno dei primi sintomi del cancro al pancreas, così come altre malattie, per cui la diagnosi precoce a volte può fare la differenza tra la morte e la sopravvivenza.

BiliScreen potrebbe quindi essere una grazia salvifica per milioni di persone a rischio di tali malattie. Descritto in un documento che sarà presentato all’ Ubicomp 2017 (Conferenza Congiunta Internazionale Internazionale per Computing Machinery su Computazioni Pervasive e Ubiquitous), BiliScreen potrebbe portare a un nuovo e accessibile tipo di screening medico.

Non è solo una congettura: l’accessorio 3D stampato – una scatola che controlla l’esposizione dell’occhio alla luce e all’app sono stati testati in uno studio clinico su 70 persone. BiliScreen ha individuato correttamente i problemi impiegando l’ 89,7 per cento di tempo in meno.

La scatola stampata in 3D del sistema blocca la luce ambientale, consentendo al dispositivo di lavorare in diverse condizioni di illuminazione. L’applicazione utilizza la fotocamera e il flash dello smartphone per scattare una foto di un occhio, mentre la tecnologia di visualizzazione del computer funziona quindi per isolare la sclera e calcolare le informazioni di colore su di esso. Le informazioni sui colori vengono quindi correlate con i livelli di bilirubina utilizzando algoritmi di apprendimento della macchina.

“Il problema con il cancro al pancreas è che quando sei sintomatico, spesso è troppo tardi”, ha detto il capo Alex Mariakakis. “La speranza è che se la gente potesse fare questo semplice test una volta al mese, nella privacy delle proprie case, qualcuno potrebbe catturare la malattia abbastanza presto per sottoporsi a un trattamento che potrebbe salvargli la  vita”.

I medici attualmente misurano i livelli di bilirubina con i test del sangue, che richiedono l’accesso a un ambiente ospedaliero e che non vengono eseguiti senza una chiara indicazione che i test siano necessari. Poiché il test BiliScreen può essere eseguito praticamente senza costi o problemi, il sistema smartphone è un primo passo altamente conveniente per scoprire se un paziente potrebbe richiedere ulteriori esami e trattamenti.

Il test per i livelli di bilirubina guardando gli occhi potrebbe fornire indicazioni anche di altre malattie, tra cui l’epatite e la sindrome di Gilbert.

“Gli occhi sono un ingresso veramente interessante nel corpo: le lacrime possono dirvi quanto glucosio hai, la sclera ti può dire quanto bilirubina c’è nel tuo sangue”, ha detto il senior autore Shwetak Patel. “La nostra domanda è stata: possiamo bloccare alcuni di questi cambiamenti che potrebbero portare alla rilevazione in anticipo con un selfie?”

Ora  arriva il compito di testare BiliScreen su una vasta gamma di persone a rischio di ittero e delle sue condizioni sottostanti.

“Questo studio iniziale relativamente piccolo mostra che la tecnologia è promettente”, ha detto il co-autore Dr. Jim Taylor, che ha perso il padre per il cancro al pancreas. “Il cancro al pancreas è una malattia terribile, senza screening efficace. Il nostro obiettivo è quello di avere più persone che siano abbastanza sfortunate da avere il cancro al pancreas ma di avere la fortuna di poterlo prendere in tempo per avere un trattamento chirurgico che dia  loro una migliore possibilità di sopravvivenza “.

Se BiliScreen aiutasse ad aumentare i tassi di sopravvivenza, anche di una frazione, allora questo dispositivo stampato in 3D avrebbe senso.

O comunque una amara consolazione l’iPhone di Steve Jobs avrebbe potuto salvare Steve Jobs……  Una specie di temporalità circolare.

Be the first to comment on "BiliScreen e lo smartphone individua il cancro al pancreas con il tuo smartphone"

Leave a comment