BigRep STUDIO G2 a formnext

RIPROGETTAZIONE DELLA STAMPA 3D DI GRANDE FORMATO IN BIGREP STUDIO G2

A maggio 2019, il principale produttore di stampanti 3D di grande formato BigRep ha aperto la strada al lancio di STUDIO G2 . Un successore del sistema originale BigRep STUDIO, G2 è una delle prime stampanti 3D completamente chiuse dell’azienda, che offre gli stessi principi collaudati dei suoi predecessori in un ambiente controllato, liberando nuovo potenziale materiale.

Cinque mesi dopo il lancio di STUDIO G2 , la società ha esaurito le macchine per le prime adozioni, e ora sta passando e accelera la produzione di volume per soddisfare la domanda .

Ancora nelle prime fasi dell’adozione della macchina, l’industria della stampa 3D parla con Frank Marangell, presidente di BigRep America e CBO di BigRep GmbH, per saperne di più su STUDIO G2 e su come il sistema si adatta ai grandi progetti della piccola azienda per il futuro di Stampa 3D.

BigRep STUDIO G2 è una stampante 3D FFF su larga scala, realizzata per la produzione di componenti 24 ore su 24. Funziona con una risoluzione in altezza dello strato di 0,1 – 0,5 mm, con un’accelerazione fino a 600 mm / s2, ed è controllato utilizzando il software di taglio BLADE ad alta velocità e precisione di BigRep. Laddove la macchina presenta il suo vero valore, tuttavia, è nelle capacità di movimentazione dei materiali. Un ambiente di costruzione completamente chiuso, una temperatura massima del letto di 100 ° C e una camera del filamento riscaldata rendono STUDIO G2 in grado di lavorare con materiali difficili come PETG, Pro HT, TPU e PA6 / 66. Gli ugelli rubini sulla testina di stampa consentono anche la lavorazione di materiali fibrosi che sono abrasivi per altri estrusori.

Per ottenere una lavorazione efficace di materiali di alta qualità in un’area così ampia, il team di BigRep ha dovuto riprogettare interamente la sua tecnologia precedente. “Ha un valore straordinario ed è una tecnologia collaudata del G1 e del BigRep ONE”, commenta Marangell, “Tutto ciò è stato riprogettato nello STUDIO G2.” Alcune delle domande affrontate nello sviluppo incluso, Marangell aggiunge: “Come mantieni il letto a un metro da un metro e mezzo che mantiene una temperatura tra 80 e 100 ° C? Quando si raffredda, come evitare che si deformi? Come poter stampare per una settimana di fila e non perdere mezzo millimetro? ”Questa attenzione alla precisione e ripetibilità delle build è ciò che Marangell afferma, ha fatto guadagnare al G2 una flotta di early-adopters.

Finora, nel suo periodo relativamente breve sul mercato commerciale, STUDIO G2 è stato raccolto da partner industriali in tutti i settori chiave che ci si potrebbe aspettare, vale a dire aerospaziale, automobilistico e della difesa, nonché nelle università e nella progettazione di mobili. Molti di questi clienti, secondo Marangell, hanno acquistato la macchina solo su specifica, supportata dalla rinomata costruzione della stampante 3D STUDIO originale. Sebbene l’interesse per la macchina sia stato in gran parte generato dagli attuali clienti BigRep, Marangell stima che la maggior parte degli ordini provenga da nuovi clienti, attratti per la prima volta dalla serie STUDIO dal suo ambiente di stampa chiuso e dalla compatibilità dei materiali di alta qualità.

“Stiamo fornendo un’area di stampa di un metro per mezzo metro, per mezzo metro, stiamo stampando con questi materiali tecnici e il prezzo parte da circa € 55.000. Quindi il valore che ricevi per le dimensioni e le prestazioni è sorprendente, e per questo motivo non sono solo i settori aerospaziale e automobilistico, i trasporti interessati.

“È UN SISTEMA PER COLORO CHE PRIMA AVREBBERO DOVUTO SCENDERE A COMPROMESSI. QUELLI CHE NON POTEVANO PERMETTERSI UN SISTEMA DI ESTRUSIONE DI FASCIA ALTA. “

Il futuro di BigRep: materiali e big data

Come indicato dalla straordinaria funzionalità di STUDIO G2, lo sviluppo dei materiali è in cima alla lista delle priorità per l’immediato futuro di BigRep. “BigRep ha fatto questa transizione verso applicazioni industriali”, spiega Marangell, “Vediamo davvero lo sviluppo dei materiali come la chiave per soddisfare tali applicazioni, per offrire un valore migliore ai nostri clienti e infine vendere più macchine”. PETG, Pro HT, TPU e PA6 / 66 sono già stampabili in 3D con BigRep STUDIO G2, ma la società spera di rendere possibile l’elaborazione ASA e ABS in un prossimo futuro, così come PP e PC. Come investitore in BigRep, il principale produttore tedesco di materiali BASFsta aiutando insieme a questi obiettivi. Con un’etica dei materiali aperta, l’azienda collabora anche con altri fornitori di materiali. “Non potremmo mai fare tutto da soli”, ammette Marangell, “Ci sono troppi materiali sul mercato, troppe opportunità e troppe applicazioni. Abbiamo bisogno di molti fornitori per aiutarci lungo la strada. “

Un altro elemento del futuro sviluppo di BigRep si concentrerà sull’aspetto dei dati del processo di stampa 3D. Quando i sistemi inizieranno ad essere applicati alla produzione di parti per uso finale, il controllo ad anello chiuso sarà sempre più vitale. Quando il controllo a circuito chiuso è integrato nelle macchine e possono produrre parti identiche in momenti diversi, “Solo allora”, afferma Marangell, “puoi dire di avere processi additivi ripetibili per la produzione a basso volume”. Già, BigRep ha avviato un esplorazione fondamentale di questo concetto in collaborazione con Bosch Rexroth , una filiale della società globale di ingegneria ed elettronica Bosch.

“Il controllo dei dati è fondamentale per la produzione”, aggiunge Marangell. “Sta portando soluzioni di vita reale nel mondo degli additivi, rendendo l’additivo una soluzione di produzione legittima, rispetto a stampaggio, fresatura, fusione, formatura. E vogliamo essere il leader nell’additivo di grande formato per la produzione di plastica. “

ROI con BigRep STUDIO G2

Mentre i primi utenti di STUDIO G2 mettono alla prova la macchina, BigRep sta costruendo case study per il sistema che sarà reso pubblico nel prossimo futuro. Per le parti interessate a saperne di più su STUDIO G2, richiedi un’analisi ROI gratuita per vedere quanto velocemente può restituire il suo valore.

BigRep presenterà la sua gamma completa di sistemi di produzione additiva su larga scala a Formnext 2019, insieme a una nuova applicazione ispirata dal suo pluripremiato ramo di innovazione NOWLab . Trova BigRep a Francoforte Messe dal 19 al 22 novembre allo stand C121, padiglione 12.1.

BigRep presenterà anche il G2 al FABTECH di Chicago, dall’11 al 14 novembre presso lo stand A4350. Richiedi una demo.

Be the first to comment on "BigRep STUDIO G2 a formnext"

Leave a comment