Benvic ha sviluppato una nuova gamma di materiali in PLA per la stampa 3D per supportare i produttori durante la pandemia di coronavirus COVID-19

BENVIC SVILUPPA UNA NUOVA GAMMA DI PLA PER SUPPORTARE LA STAMPA 3D IN AMBITO SANITARIO

Benvic , uno specialista in composti polimerici, ha sviluppato una nuova gamma di materiali in PLA per la stampa 3D per supportare i produttori durante la pandemia di COVID-19.

La nuova linea di materiali in biopolimero, nota come Plantura, è adatta per l’uso compostabile e durevole. Sviluppata utilizzando la tecnologia dei materiali Benvic, la gamma Plantura beneficia anche delle proprietà batteriostatiche, prevenendo così la proliferazione dei batteri.

Con la nuova gamma di materiali in PLA, l’azienda intende dare una mano ai produttori che producono prodotti e soluzioni sanitarie per aiutare a supportare le procedure mediche, gli ospedali e le strutture sanitarie, che si è sempre più affidato alla natura decentralizzata della stampa 3D.

“Abbiamo sviluppato questo nuovo materiale, con il nostro partner di filamento, e in breve tempo per un cliente finale in Italia che sta proteggendo le maschere”, spiega Camilla Bortolon, account manager della gamma di prodotti Plantura. “Tali maschere sono personalizzate in linea con la morfologia dell’utente, resa possibile solo attraverso il processo di stampa 3D”.

“I NOSTRI NUOVI MATERIALI POSSONO RENDERE RIUTILIZZABILI QUESTE MASCHERE SEMPLICEMENTE CAMBIANDO IL FILTRO. IN QUESTO MODO POSSIAMO OTTIMIZZARE LE RISORSE PER COMBATTERE IL VIRUS “.

Fondata nel 1963, la principale competenza di Benvic si concentra sulla produzione di composti in PVC per vari mercati, tra cui quello automobilistico, elettronico e delle costruzioni. Oltre ai composti in PVC, l’azienda produce una gamma di polveri in PVC, leghe termoplastiche e stabilizzanti pronti all’uso. Benvic ha impianti di produzione in tutta Europa in Francia, Italia, Spagna, Polonia e Regno Unito.

La nuova gamma di polimeri Plantura dell’azienda arriva in risposta alla mobilitazione della comunità della stampa 3D tra laboratori, aziende, università e operatori sanitari per produrre parti e soddisfare richieste impreviste a seguito della pandemia.

Sebbene la produzione additiva possa essere effettuata utilizzando vari tipi di polimeri, la società ha identificato una forte domanda di composti PLA per forniture di stampa 3D per il settore medico, in quanto è un polimero biodegradabile, biocompatibile, non tossico ed ecologico.

Secondo la società, la gamma PLA Plantura di Benvic previene la proliferazione batterica su qualsiasi tipo di superficie in plastica, in particolare per coloro che dovrebbero entrare in contatto con lo sci per il corpo. È stato testato secondo gli standard internazionali di qualità, ISO22196 e ISO 846. La linea Plantura copre materiali con proprietà diverse, dalle caratteristiche rigide a quelle morbide.

Durante la pandemia, la stampa 3D ha svolto un ruolo chiave nell’aiutare ad allentare la pressione sulle catene di approvvigionamento e sui governi. Tutte le parti della comunità, dai fornitori e produttori di produzione additiva professionale a designer e fornitori, hanno offerto volontariamente le loro capacità e competenze nella produzione additiva per aiutare a rispondere alla crisi globale.

Un primo esempio è venuto dall’Italia, dove la stampa 3D è stata utilizzata per produrre 100 valvole di respirazione in 24 ore per un ospedale a Brescia dopo che era finita.

Be the first to comment on "Benvic ha sviluppato una nuova gamma di materiali in PLA per la stampa 3D per supportare i produttori durante la pandemia di coronavirus COVID-19"

Leave a comment