BeeHex la stampante alimentare di seconda generazione su Kickstarter se li aiutate vi spediscono a casa una pizza surgelata

Una  pizza surgelata stampata in 3d e spedita a casa vostra.

Avete avuto una lunga giornata di lavoro? Non ordinate una pizza, ma stampatela in 3d! E’ l’idea alla base dello stampare in 3D la pizza BeeHex. La maggior parte delle stampanti 3D alimentari vengono sviluppate specificatamente per l’utilizzo nelle cucine professionali e nelle pasticcerie da chef di alto livello che vogliono aggiungere una dimensione speciale ai loro piatti d’autore, ma lo sviluppatore e inventore Anjan Contractor immagina un futuro diverso. Un futuro in cui una stampante 3D alimentare si trovi proprio accanto al forno a microonde, alla macchina per caffè espresso e ad altri elettrodomestici da cucina che erano originariamente visti come lussi inutili. Il primo risultato dei suoi sforzi è la stampante 3D per pizze BeeHex. Contractor ha appena lanciato una campagna di crowdfunding su Kickstarter, dove è possibile sostenere la ricerca ordinando una deliziosa pizza stampata in 3D, che verrà spedita a casa vostra.

Naturalmente diverse stampanti  3D alimentari sono attualmente in fase di sviluppo, ma Contractor è stato uno dei primi ad apparire sulla scena della stampa alimentare in 3d. Già nel 2012, la sua società Systems & Materials Research Corporation (SMRC) ha ricevuto una borsa di  125.000 dollari dal programma della NASA Small Business Innovation Research (SBIR) per sviluppare una stampante alimentare 3D completamente funzionale per la stampa personalizzata di cibo nutriente per gli astronauti durante i viaggi nello spazio. Contractor era stato precedentemente coinvolto in un settore eterogeneo della stampa 3D di prototipazione con il cibo essendo il suo uno dei progetti più innovativi dello SMRC – dopo aver dimostrato la sua fattibilità su scala in laboratorio.

Contractor stesso è un ingegnere professionista e Six-Sigma Green ha più di un decennio di esperienza nella ricerca, nellaprogettazione e nella prototipazione. Nel 2013, ha mostrato al mondo il suo primo prototipo, una macchina che era in grado solo di creare cibo da ingredienti sottoforma  di polvere di base. Lo stesso principio dovrebbe anche consentire alla NASA di alimentare gli astronauti in missione nello spazio.

E ‘stato un ambizioso progetto di ricerca, ma è stato chiuso da un  problema inaspettato: l’arresto nel  2.014 dovuto al governo ma imposto dal Congresso. Il senatore Ted Cruz è riuscito a tagliare   1.1 miliardi  di dollari del bilancio della NASA. “In effetti, il nostro progetto speciale con la NASA è stata  cancellato “, spiega su Kickstarter.

Ma non ha perso la speranza, e ha fondato l’azienda BeeHex per portare la tecnologia alimentare nelle cucine in tutto il mondo, e spera che diventino un fatto comune nel corso dei prossimi anni. Secondo l’ingegnere meccanico,che ha 36 anni, la sua stampante 3D può  stampare pizze, cioccolato, cupcakes e panini alla cannella in pochi minuti, e ha mostrato la sua velocità stampando delle piccole pizze in varie forme alla fiera di Southwest adAustin lo scorso fine settimana.

Finora, la risposta è stata molto buona. “Molte persone mi chiedono, ‘Si può mangiare questo?'”, Ha rivelato l’inventore. “Non è diverso da un robot che produce cibo.” Come ogni altra stampante 3D alimentare, estrude gli ingredienti della pizza (pasta, formaggio e salsa di pomodoro) attraverso gli ugelli per creare strutture stratificate. La pizza avrà bisogno di essere cotta in forno dopo la stampa, anche se Contractor sta già sognando un stampante 3d combinata con un forno. “La tecnologia pneumatica in attesa di brevetto delle stampanti BeeHex Hex Serie  estrude materiale viscoso da una cartuccia sostituibile in un processo pulito ed efficiente. Le stampanti Hex Serie 3D hanno risolto il problema  delle perdite che affliggono le altre stampanti 3D alimentari. Il risultato della sua tecnologia è visivamente accattivante.

Sembra tutto fantastico, ma sulla scia della decisione del Congresso la squadra ha un disperato bisogno di fondi. Ecco dove entra in gioco Kickstarter. “Abbiamo seriamente bisogno del vostro sostegno. Ecco il punto: ordinate una pizza. Ti invieremo una pizza surgelata stampata in 3D per posta “, scrive. E ‘ un affare interessante. Hai mai sostenuto la scienza mangiando pizza prima? Per un impegno di soli  19 dolllari per una piccola pizza di sei pollici ( 29 per una dieci pollici) si può fare proprio questo. Contractor  spera di raccogliere  5.000 dollari    che aiuteranno a portare sul mercato la stampante 3d alimentare.

Be the first to comment on "BeeHex la stampante alimentare di seconda generazione su Kickstarter se li aiutate vi spediscono a casa una pizza surgelata"

Leave a comment