BASF e Reebok delle nuove Liquid Speed stampate in  3D

BASF e Reebok pronte per una nuova serie di scarpe Liquid Speed stampate in  3D.
Nel corso degli ultimi due anni, diverse grandi aziende produttrici di calzature si sono rivolte alla stampa 3D. Mentre le scarpe stampate in 3D non stanno ancora riempendo i negozi di scarpe, le aziende sono attratte dalla tecnologia per le sue potenzialità di progettazione e possibilità di personalizzazione. Ora siamo nell’era della piccola serie di esclusive scarpe da stampa 3D. All’inizio di quest’anno, Nike ha introdotto la prima scarpa con una tomaia stampata in 3D , mentre New Balance ha aperto la strada con la prima scarpa parzialmente stampata in 3D da rendere disponibile in commercio . E nel 2016, Reebok ha introdotto la scarpa Liquid Speed , che utilizza il liquido sviluppato da BASF disegnare una cornice direttamente sulla scarpa. Ciò consente una vestibilità più stretta, ed è anche molto bello.

Inoltre, la tecnica elimina il tradizionale processo guidato dallo stampo, che è costoso e richiede molto tempo e consente la produzione localizzata. Attualmente, quasi tutte le calzature sportive sono fabbricate in fabbriche asiatiche a causa della natura laboriosa del processo di stampaggio, ma grazie alla tecnologia di stampa 3D di Reebok, la scarpa Liquid Speed ​​può essere fabbricata ovunque, anche nella Liquid Factory dell’azienda, che si trova in Rhode Island.

“Il punto di automazione è abbreviare i costi di produzione e abilitare quell’automazione”, ha affermato Chau Nguyen, responsabile del segmento di mercato per calzature, PM North America, BASF. “Così, invece di una persona seduta lì e con una suola, sono stati in grado di erogarla in 3D sulla parte stessa, risparmiando molto tempo.”
Reebok si è avvicinato a BASF, con cui aveva lavorato in precedenza, sulla creazione di un materiale in poliuretano che potesse utilizzare per creare una suola unica. BASF ha formulato un liquido a base di uretano che può essere disegnato per creare una suola che si fonde con l’allacciatura sulla scarpa.

“Forniamo il materiale a Reebok che ha la reologia e la reattività richieste per produrre una parte senza stampi”, ha affermato Nguyen. “Guardalo come se disegnasse con ketchup. Quando disegni con questo materiale, è già in fase di guarigione, ha già iniziato a solidificarsi “.
Il comfort è fondamentale in ogni scarpa (tranne quella formale), ma soprattutto nelle scarpe da corsa, dove le prestazioni dipendono in gran parte da come si adatta la scarpa. Il design della scarpa Liquid Speed ​​consente una calzata particolarmente sicura e confortevole, secondo Nguyen.

“In questo caso la suola ha le ali e si avvolge attorno ai lati della scarpa. Hai una tensione nella parte superiore del piede e solitamente tutti i materiali sono combinati insieme “, ha spiegato. “Beh, in questo caso hai del materiale attaccato ai lati, la parte mediale e quella laterale del tuo piede, in modo da ottenere una misura più personalizzata.”
Nguyen chiama anche la scarpa la prima suola ad alto rimbalzo. Fino ad ora, la maggior parte delle suole sono state realizzate in gomma, ma il poliuretano consente un migliore rimbalzo.

“Quando corri, una certa quantità di energia sta andando a terra”, ha detto. “Così, quando colpisci il terreno, in questo caso, assorbe l’energia e poi la restituisce, ecco perché si chiama alto rimbalzo.”
Quando la scarpa Liquid Speed ​​è stata lanciata per la prima volta a novembre, sono state prodotte solo 300 paia e sono state vendute entro poche ore per $ 189,50 l’una. Il primo lotto era così limitato perché Reebok stava prendendo in prestito tempo di laboratorio, ma ora che ha aperto la propria Liquid Factory, ci saranno versioni più estese in futuro. Reebok sta lavorando anche su altri prodotti di calzature con l’aiuto di BASF.

“I vari prodotti chimici forniti da BASF – abbiamo prodotti chimici separati per ammortizzazione, durata e supporto – sono fondamentali per queste creazioni”, ha dichiarato Bill McInnis, responsabile del futuro di Reebok.
Quindi tieni d’occhio Liquid Speed ​​per riemergere sul mercato in poco tempo, così come alcuni nuovi sviluppi da Reebok. Dato che le scarpe stampate in 3D diventano più facili e frequenti, anche i costi diminuiscono, rendendoli più accessibili – Le scarpe Liquid Speed ​​sono già relativamente economiche rispetto ad altre scarpe stampate in 3D che sono state rilasciate. Molte di queste scarpe sono state create appositamente per gli atleti professionisti, ma Reebok sembra avere in mente il consumatore medio.

Be the first to comment on "BASF e Reebok delle nuove Liquid Speed stampate in  3D"

Leave a comment