BASF acquista Innofil3D produttore olandese di filamenti

BASF acquista Innofil3D il produttore olandese di filamenti  per la stampa 3D
Le fusioni e acquisizioni  sono segni di una maturità dell’industria emergente, in quanto le grandi aziende iniziano a emergere o provengono da altri campi per assumere e stabilizzare il mercato, e questo è un processo che stiamo vedendo con l’industria della stampa 3D in ritardo . Il colosso chimico tedesco BASF è un esempio  , dal momento che il più grande produttore mondiale di prodotti chimici ha recentemente esercitato il suo notevole impegno finanziario per iniziare l’espansione nella stampa 3D. Un altro passo significativo lungo questa strada è stato recentemente preso, in quanto BASF ha acquisito Innofil3D, la società di materiali di stampa 3D olandese.

Con sede in Olanda, Innofil3D produce filamenti per la stampa FDM / FFF 3D. L’azienda, fondata nel 2014 come spin-off di Applied Polymer Innovations, ha già una importante rete di distribuzione internazionale. I suoi materiali termoplastici includono filamenti PLA, PET, PVA e ABS, tutti personalizzati e di qualità particolarmente elevata per garantire un eccellente prodotto finale alla fine del processo di stampa 3D. L’anno scorso abbiamo segnalato la nuova gamma Pro 1 della società , che promette di aumentare la velocità di stampa 3D fino all’80%.

BASF, che ha generato vendite per circa 58 milioni di euro nel 2016 e che ha oltre 100 mila dipendenti in tutto il mondo, possederà il 100% dell’attività di Innofil3D. Nell’ambito del suo graduale passaggio verso soluzioni più sostenibili e tecnologie perturbative che spingeranno l’uso dei materiali in una vasta gamma di settori diversi, l’azienda sta fornendo aziende in stampa 3D, come HP,  con le sostanze chimiche necessarie per sviluppare I loro prodotti. Questa nuova acquisizione serve per un ulteriore passo in avanti e ora può aggiungere l’intera gamma di prodotti Innofil3D al suo crescente portafoglio di stampa 3D. La presenza di BASF nel mondo della produzione di additivi comprende anche la BASF 3D Printing Solutions di Heidelberg, in Germania.

“Con questa acquisizione, BASF  sta muovendo un passo in avanti lungo la catena del valore e ora può fornire non solo granulato di plastica per la stampa 3D, ma anche il successivo livello di lavorazione: i filamenti”, ha dichiarato Volker Hammes, amministratore delegato di BASF New Business.

BASF New Business è incentrata sull’individuazione di nuovi materiali, tecnologie e soluzioni di sistema basate sulle sostanze chimiche, in stretta collaborazione con le piattaforme globali di ricerca  BASF. Le principali aree di interesse per nuove opportunità di business includono il trasporto, la costruzione e la costruzione, i beni di consumo, la salute e l’alimentazione, l’elettronica, l’agricoltura e l’energia e le risorse. Il settore dell’innovazione di BASF mira anche a promuovere il progresso tecnologico attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti.

Innofil3D continuerà con le sue attuali attività commerciali, con il suo team di esperti e di successo che aggiunge le proprie competenze per rafforzare il team BASF 3D Printing Solutions. L’acquisizione permetterà anche a Innofil3D di diventare una piattaforma di sviluppo e produzione di filamenti fondamentali.

Secondo Jeroen Wiggers, Amministratore Delegato di Innofil3D, “Siamo molto felici di essere parte di BASF. Uno dei primi vantaggi immediati è che questo accelererà l’ulteriore sviluppo delle tecnologie più recenti di filamenti, rendendoci ancora più in grado di aiutare i nostri clienti ad avere successo oggi e in futuro “.

“La pipeline di prodotti ben riempita da Innofil3D in combinazione con i piani di BASF per sviluppare filamenti ad alte prestazioni costituirà un fondamento importante delle soluzioni BASF per la stampa 3D a strati”, ha aggiunto Hammes.

Be the first to comment on "BASF acquista Innofil3D produttore olandese di filamenti"

Leave a comment