Barilla Rosa i vincitori del concorso la pasta stampata in 3d

barilla marchio logoBarilla Rosa: la pasta si stampa in 3D

Barilla annuncia i 3 vincitori del suo concorso per realizzare design di pasta da stampare in 3D: al primo posto Rosa, la pasta che sboccia quando cuoce.

Il futuro del cibo è la stampa 3D, e lo sa bene Barilla che ha lanciato la prima competizione per la realizzazione di particolari forme di pasta create appunto con una stampante a tre dimensioni. L’azienda italiana, che da qualche anno sta lavorando anche alla progettazione di una stampante 3D appositamente pensata per il cibo, ha offerto 2400 euro ai tre design più convincenti sotto il profilo della forma e della originalità. Noi italiani sappiamo bene quanto la forma della pasta sia fondamentale per un buon risultato, anche perché è la forma stessa a trattenere in modo particolare il sugo, ed è proprio per questo che il concorso mirava a trovare forme non convenzionali impossibili da realizzare con le tecniche normali di trafilazione. Il primo premio va a Rosa (in alto), una pasta a forma di rosa appunto che sboccia quando si cuoce in acqua bollente: l’ha realizzata Loris Tupin, un industrial designer francese di Maxilly sur Léman.

Secondo posto per l’italiano Danilo Spiga di Cagliari con Vortipa, un vortice di forme e cesellature davvero impossibile da realizzare senza la stampa 3D.

Infine Luna, di Alessandro Carabini: la forma è quella del satellite terrestre con una serie di “mari” che dovrebbero trattenere il sugo all’interno.

di Roberto Pezzali da DDay.it

Be the first to comment on "Barilla Rosa i vincitori del concorso la pasta stampata in 3d"

Leave a comment