Autodesk rende opensource la propria resina per filamento laPR48, che sta per Polar Resin Number 48

Autodesk Open Sources loro resina stampante 3D – Fornire ricetta a tutti e aprendo la porta a nuovi materiali

pr481 resina autodesk open sourceLa tecnologia  Open è ciò che ha portato il mondo delle  stampanti desktop 3D allo sviluppo attuale. Se non fosse per i gruppi come il RepRap, che davvero hanno incoraggiato la condivisione di file open source per la creazione di stampanti 3D, la maggior parte dei produttori di stampanti desktop 3D di oggi, probabilmente non esisterebbero. L’ inventore  consente a chiunque di utilizzare le invenzioni e le innovazioni senza dover risarcire  pagare niente. D’altra parte, ciò consente la rapida diffusione di tali idee. Questo porta in genere ad un tasso di sviluppo più veloce

Recentemente, Autodesk ha annunciato di aver iniziato ad accettare ordini per la loro stampante 3D stereolitografia open source, la Ember. La stampante, che ha un prezzo di 5.995 dollari, si propone di aiutare la stampa desktop 3D nel suo complesso. Autodesk non punta a guadagnare sulla  vendita di queste macchine, ma invece si concentra sul tentativo di rendere la stampa 3D accessibili e fruibili a tutti . A sua volta, questo potrebbe creare una forte domanda per il loro software di modellazione 3D, portando così a crescere i loro ricavi.

Oggi, Andreas Bastian, 3D Printing Research Scientist presso Autodesk, ha dichiarato che la società ha reso open source anche la loro resina per la stampante 3D.

“Abbiamo appena pubblicato formulazione standard di resina per prototipazione di Ember questa mattina sotto una licenza CC-BY-SA,” dice Bastian  .

La resina si chiama PR48, e sta per “Polar Resin Number 48”. E il tentativo della società di  creare una resina polare, ea quanto pare sono abbastanza soddisfatti delle sue prestazioni che stanno ottenendo con la condivisione  della formulazione sotto una licenza Creative Commons  .

“Stiamo invitando esplicitamente a capire, remixare, e rifare la nostra resina”, scrive Eric J. Wilhelm, Responsabile di Autodesk  . “La PR48 sarà presto in vendita sul nostro sito. L’acquisto da noi sarà probabilmente il modo più semplice per ottenerla, ma se si vuole fare la  proprio per qualsiasi motivo è possibile farlo. La resina open è solo il primo passo nel cammino di rendere la nostra stampante 3D e la nostra piattaforma di stampa Spark 3D open “.

Così qui è, la ricetta ufficiale per la Autodesk Ember PR48 resina (le percentuali sono in peso / peso):

Fotoiniziatore: 2,4,6-trimetilbenzoil-difenil-phosphineoxide (TPO) 0,40%
Bloccanti UV: 2,2 ‘- (2,5-thiophenediyl) bis (5-ter-butylbenzoxazole) (OB +) 0,16%
Diluente reattivo: Genomer 1122 19.89%
Oligomer: Ebecryl 8210 39.78%, Sartomer SR 494 39.77%

Questo è davvero un annuncio significativo, anche se per alcuni può sembrare noioso e monotono. L’approvvigionamento aperto di resina PR48 di Autodesk è solo l’inizio di quello che dovrebbe essere un anno interessante per la stampa 3D. Il fatto che chiunque possa ora mescolare le proprie resine, dato che essi possono usare i prodotti chimici corretti, significa che quasi chiunque ha anche la capacità di testare il materiale, nella speranza di portare ancora più opzioni di materiali per la stampa 3D  . Si potrebbe anche arrivare  alla drastica riduzione di prezzo per le resine fotosensibili.

Autodesk ricorda  che la PR48 è destinato esclusivamente per uso professionale, e che se si lavora  con la formula lo si fa a proprio rischio. PR48 dovrebbe funzionare bene per la maggior parte delle stampanti.

Be the first to comment on "Autodesk rende opensource la propria resina per filamento laPR48, che sta per Polar Resin Number 48"

Leave a comment