Autodesk Carl Bass l’amministratore delegato rassegna le dimissioni

Autodesk ha annunciato ieri che il CEO Carl Bass ha presentato le proprie dimissioni, insieme a due membri del consiglio.

Bass, che ha ricoperto la posizione di Chief Executive per oltre un decennio, da oggi non è più il CEO della azienda, ma continuerà a sedersi nel consiglio di amministrazione. Ha ottenuto una certa attenzione di recente per aver criticato  il presidente Trump: in un’intervista con Pando Daily, l’amministratore delegato ha definitaTrump come ” una via di mezzo tra un dittatore e un piccolo imprenditore.’

Il Presidente non esecutivo del consiglio di amministrazione Crawford Beveridge ha esternato il suo apprezzamento per Bass e per i cambiamenti che aveva inaugurato durante il suo mandato: ” Carl è sempre stato un agente del cambiamento, appassionato dell’azienda, e sotto la sua direzione Autodesk si è trasformata da  società di progettazione 2d a leader mondiale della progettazione 3D e nel software ingegneristico. ”

Bass  ha dichiarato  che è un “onore ” guidare la società attraverso un  periodo emozionante di crescita e di cambiamento. ” ” Sono molto orgoglioso di tutto ciò che abbiamo realizzato ”,  ha detto, ” sia dal punto di vista del business che della tecnologia. ” continua  a far valere la sua fiducia per il futuro della società, affermando che ” Autodesk è pronta per un successo ancora maggiore nel prossimo futuro ”.

I membri del consiglio di Autodesk Jeff Clarke e Scott Ferguson, che sono stati nominati come parte di un accordo raggiunto con i nuovi finanziatori poco meno di un anno fa, sono pure in procinto  di dare le dimissioni. Entrambi sono stati inizialmente nominati per rappresentare gli investitori di Sachem Head Capital Management. Essi hanno convenuto di sostenere il Consiglio e la società per un periodo di tempo in un cosiddetto accordo di standstill. Secondo i termini di un nuovo accordo che è stato raggiunto, lasceranno Autodesk, ma l’accordo di standstill  rimane in vigore fino al giugno 2018.

Autodesk è stata in prima linea negli sviluppi nel mondo digitale fin dalla prima release di AutoCAD, il suo programma di punta nel 1982.

Nel corso degli anni, i prodotti di design di Autodesk sono stati i leader del settore, usati in grandi progetti di ingegneria civile, come la Freedom Tower di New York, o nello sviluppo di effetti visivi per film come Avatar e Inception. Nel novembre 2010 l’azienda ha istituito un gruppo di produzione l’ Autodesk Consumer, che aveva lo scopo di promuovere l’interesse nella progettazione 3D e, auspicabilmente, coltivare una nuova generazione di designer affamati di un più facile accesso al software sofisticato.

Lo strumento Autodesk 123D design è stato rilasciato nel 2012 come parte di questo nuovo progetto, consentendo agli utenti interessati alla tecnologia 3D di progettare e stampare i propri modelli senza la necessità di imparare concetti CAD complessi. 123D Catch, un programma facile da usare creato dal progetto di Autodesk Consumer, offre agli utenti la capacità di creare immagini 3D di oggetti reali che utilizzano più foto scattate da uno smartphone invece di un dispositivo di scansione 3D complesso.

Be the first to comment on "Autodesk Carl Bass l’amministratore delegato rassegna le dimissioni"

Leave a comment