ASTM International ha annunciato che sta sviluppando uno standard per il processo di stampa 3D a fusione di polvere laser LPBF

ASTM INTERNATIONAL STA SVILUPPANDO UNO STANDARD PER LA STAMPA 3D LPBF

Lo sviluppatore di standard globali ASTM International ha annunciato che il comitato per le tecnologie di produzione additiva F42 sta attualmente sviluppando uno standard per il processo di stampa 3D a fusione di polvere laser (LPBF).

Lo standard ha il potenziale per aiutare a valutare rapidamente la qualità delle parti stampate in 3D e le prestazioni dei sistemi LPBF che le producono. “Stiamo lavorando con successo per acquisire variazioni nel processo di fusione del letto di polvere laser”, spiega Nima Shamsaei, professore nel dipartimento di ingegneria meccanica presso la Auburn University e direttore del National Center for Additive Manufacturing Excellence (NCAME), membro fondatore di ASTM Centro di eccellenza di produzione additiva internazionale.

“ORA DOBBIAMO DETERMINARE LA SENSIBILITÀ DI QUESTE VARIAZIONI E VALUTARE LA RIPETIBILITÀ TRA VARI UTENTI, MATERIALI E SISTEMI.”

ASTM International sviluppa e pubblica standard tecnici di consenso volontario per una vasta gamma di materiali, prodotti, sistemi e servizi. L’organizzazione ha recentemente dimostrato una spinta verso lo sviluppo di standard per la produzione additiva, chiave per consentire l’adozione della tecnologia in tutto il settore.

Il comitato ASTM F42 sulle tecnologie di produzione additiva è stato istituito nel 2009. Incontrato su base biennale, il comitato comprende oltre 700 membri esperti a livello globale che creano e rivedono gli standard di produzione additiva. Tutti gli standard sviluppati da F42 sono pubblicati nell’Annual Book of ASTM Standards, Volume 10.04.

Gli sforzi di ASTM International hanno incluso il lancio del programma Additive Manufacturing Center of Excellence (AM CoE) nell’agosto 2018 al fine di far avanzare lo stato attuale della produzione additiva. È stato fondato accanto a EWI , il Manufacturing Technology Centre (MTC) del Regno Unito e un collettivo della Auburn University-NASA.

L’organizzazione ha anche lanciato diversi round di finanziamento per aiutare a sostenere lo sviluppo di standard per l’industria manifatturiera additiva. Il primo round è stato lanciato nel 2018 e ha supportato progetti intrapresi da NASA , MTC, EWI, Auburn University e National Institute for Aviation Research (NIAR) presso la Wichita State University. Nel 2019 è stato lanciato un nuovo round di finanziamenti a beneficio delle stesse istituzioni e delle loro ricerche, con l’aggiunta del National Additive Manufacturing Innovation Cluster (NAMIC) di Singapore .

Nel maggio 2019, ASTM International ha anche annunciato una ” Richiesta di idee (RFI)” da parte dei suoi membri ASTM F42 che avevano bisogno di finanziamenti a breve termine in R&S attraverso il suo AM CoE. Un sottogruppo di esperti, noto come F42.09.05, che rappresentano diversi settori e tipi di organizzazione all’interno del comitato ASTM F42, è stato identificato per valutare le idee presentate.

Più recentemente, ASTM International ha firmato un protocollo d’intesa con la principale società di servizi tecnici TÜV SÜD , accettando di sviluppare programmi che accelerano l’adozione di tecnologie di produzione additiva .

Lo standard LBPF

Lo standard proposto da F42 per la stampa 3D LPBF cerca di sfruttare gli strumenti standard per creare dati qualitativi relativi all’accuratezza dimensionale e alla resistenza del materiale. Entrambi questi fattori servono come indicatori per la salute della stampante 3D in questione, così come la parte.

Il comitato ha invitato rappresentanti di industrie, università e strutture di ricerca che lavorano nella tecnologia di produzione additiva per partecipare ai prossimi esperimenti di round robin per valutare la solidità dello standard proposto, noto come WK71395 .

Jonathan Pegues, ricercatore post dottorato presso i laboratori nazionali Sandia, agisce come punto di contatto tecnico per lo sviluppo dello standard LPBF. Pegues spiega che lo standard potrebbe potenzialmente avvantaggiare produttori, laboratori, agenzie governative e altre parti interessate che utilizzano parti di fusione del letto di polvere del raggio laser in applicazioni strutturali.

All’inizio del 2019, ASTM International ha anche rivelato che stava sviluppando standard tecnici per il processo di produzione additiva di deposito diretto di energia (DED), in collaborazione con Innovate UK , British Standards Institution (BSI) e UK Manufacturing Technology Centre (MTC) a Coventry .

Be the first to comment on "ASTM International ha annunciato che sta sviluppando uno standard per il processo di stampa 3D a fusione di polvere laser LPBF"

Leave a comment