Aspect Biosystems chi sono ?

Aspect Biosystems sta creando opportunità nel settore biotecnologico

Nel prossimo decennio, la comunità della bioprinting 3D potrebbe assistere ad alcuni dei più importanti progressi tecnologici che abbiamo mai visto. Ricercatori, laboratori, università, aziende e le giovani generazioni di futuri professionisti si stanno preparando per entrare a far parte di questo incredibile cambiamento. In tutto il mondo, start-up e aziende affermate stanno collaborando con dozzine di università contemporaneamente per progettare tessuti, generare la migliore medicina personalizzata disponibile e cambiare l’industria della scoperta di farmaci. In Canada, un’azienda sta procedendo piuttosto rapidamente, affrontando la terapia dei tessuti e la creazione di farmaci. Aspect Biosystems, con sede a Vancouver, è pioniere della bioprinting 3D microfluidica di tessuti umani viventi.

Aspect Biosystems è una startup spin-off della University of British Columbia (UBC) che ha creato onde annunciando la sua capacità di utilizzare cellule umane vive per creare e costruire tessuti umani viventi. È stata fondata nel novembre 2013 da un gruppo di ricercatori universitari che ha continuato a creare la propria tecnologia di bioprinting 3D in cui le cellule vengono combinate e sospese in forma liquida idrogel per creare modelli funzionali di tessuto umano vivente.

Tamer Mohamed, Konrad Walus, Sam Wadsworth e Simon Beyer hanno originariamente ricevuto finanziamenti dal Seed Fund di UBC (che supporta le startup in fase iniziale) e lo hanno usato saggiamente per sviluppare la loro dirompente piattaforma di bioprinting 3D basata sulla sua tecnologia Lab-on-a-Printer proprietaria , in grado di creare tessuti umani viventi su richiesta per ampie applicazioni nelle scienze della vita. La piattaforma è un nuovo modo di bioprinting che consiste in una serie di cartucce di testina di stampa microfluidiche modulari create per la progettazione dei tessuti. Utilizzando la messa a fuoco a flusso coassiale, all’interno della cartuccia viene generata una fibra biologica carica di cellule e stampata in una struttura 3D. Questi costrutti di tessuto 3D dovrebbero fornire un modello fisiologico migliorato rispetto alla corrente le colture cellulari 2D in vitro , e quindi, dovrebbero fornire risultati più significativi. L’approccio microfluidico consente ai ricercatori di creare tessuti 3D eterogenei, depositare più bioink da un singolo ugello e controllare con precisione il microambiente dei tessuti.

La tecnologia è stata originariamente sviluppata presso il Walus Lab fondato quindici anni fa da Walus, che è anche professore alla UBC. I ricercatori e gli studenti del laboratorio, ospitato all’interno della Facoltà di Scienze Applicate e del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Informatica presso l’UBC, stanno lavorando per creare una tecnologia che consentirà un ulteriore restringimento dei candidati ai farmaci prima degli studi clinici e una riduzione del costo della fase più costosa di sviluppo del farmaco.

La società ha iniziato a sviluppare tessuti umani stampati in 3D appositamente per i test sui farmaci da parte delle aziende farmaceutiche al fine di migliorare l’accuratezza predittiva del processo preclinico di scoperta dei farmaci. Ma la stampa di tessuti umani da utilizzare per testare nuovi farmaci è solo il primo obiettivo: alla fine sperano di stampare in 3D interi organi umani e aiutare a porre fine ai test sugli animali. La chiave è la loro tecnologia, che sta permettendo progressi nella biologia fondamentale, nello sviluppo di farmaci attraverso nuovi modelli pre-clinici e medicina rigenerativa.

Appena un anno dopo la sua fondazione, Aspect ha creato tessuti utilizzando la loro biotecnologia e guidato dalla considerazione che il tessuto umano può essere più efficace nel prevedere il successo di un farmaco rispetto ai test sugli animali. I primi test sono stati condotti su farmaci per la fibrosi delle vie aeree, una malattia che provoca cicatrici incontrollate dei polmoni e per le quali non esiste una cura. I fondatori ritengono che il tessuto umano possa essere più efficace nel prevedere il successo di un farmaco rispetto ai test sugli animali.

Tra gli altri risultati, la startup biotecnologica ha collaborato con Johnson & Johnson per produrre tessuto menisco da materiali biocompatibili; sviluppato una piattaforma predittiva e rilevante per il tessuto epatico in collaborazione con JSR Corporation per accelerare lo sviluppo di nuovi medicinali; collaborare con InSCREENeX per sviluppare tessuti contrattili stampati in 3D per test farmaceutici e creare tessuti neurali personalizzati con l’ Università di Victoria , solo per citarne alcuni.

Quest’anno, la bioprinter 3D RX1 dell’azienda viene utilizzata dai biologi per generare tessuti polmonari avanzati per scoprire nuove strategie terapeutiche che potrebbero potenzialmente avere un impatto positivo sulla vita di milioni di pazienti con malattie polmonari croniche. Inoltre, la società sta realizzando un portafoglio di tessuti umani bioprintati in 3D che, un giorno, saranno disponibili su richiesta per vari usi clinici. Con questa bioprinter, i biologi possono sperare di creare tessuti complessi e funzionali a fini di ricerca. Attualmente, Aspect sta cercando di sviluppare il tessuto muscolare, nonché il tessuto epatico e il tessuto pancreatico per il diabete di tipo 1.

Inizialmente avviata con 10 dipendenti, la società ha ora oltre 50 dipendenti e ha raccolto un totale di 3,7 milioni di dollari in finanziamenti nel 2018. All’inizio di quest’anno, Aspect è stata nominata la società dell’anno di crescita 2019 da LifeSciences BC . Non nuova allo spettacolo, l’azienda ha anche ricevuto il premio “Most Promising Startup” ai Technology Impact Awards 2016 della BC Tech Association .

Aspect sta creando un team interdisciplinare di scienziati, ingegneri e professionisti di tutto il mondo, per far progredire i programmi sui tessuti sia internamente che attraverso i suoi partner commerciali. Attraverso l’innovazione e il talento, Aspect sta introducendo sul mercato tecnologie rivoluzionarie per applicazioni strategiche nelle scienze della vita.

Be the first to comment on "Aspect Biosystems chi sono ?"

Leave a comment