Arfona si aggiudica il premio al concorso Propelify Startup con la sua stampante 3d r.Pod dentale a FFF

La società di stampa dentale 3D Arfona si aggiudica il premio al concorso Propelify Startup

Arfona, una startup che si occupa di stampa dentale 3D sita in  Brooklyn, è stata appena proclamata vincitrice del  Propelify Startup Competition 2017. L’azienda, che ha sviluppato un’innovativa stampante 3D per la produzione di protesi parziali, spera di rendere più accessibile ai pazienti la cura dentale e la sostituzione del dente.

Fondata dal tecnico dentista Justin Marks nel 2016, Arfona ha ideato quello che viene chiamato un metodo innovativo per la stampa 3D di protesi parziali in  modo veloce ed economico. Il processo innovativo è costituito dal prodotto di punta di Arfona, dalla stampante r.Pod 3D, oltre che da una gamma di filamenti dentali. La stampante r.Pod 3D, realizzata in collaborazione con il produttore di materiali odontoiatrici Valplast, è il primo sistema di produzione di additivi appositamente progettato per la produzione di protesi parziali .

La startup di Brooklyn è stato recentemente riconosciuto a Propelify Innovation Festival, un evento annuale che riunisce migliaia di innovatori, imprenditori, startup e artisti. Presentato al Waterfront di Hoboken nel New Jersey, Propelify è particolarmente notevole per il suo concorso di avvio.

Il concorso, sponsorizzato da Samsung NEXT, Staples, Google e Techstars, ha attirato più di 120 applicazioni di start-up da tutto il paese. Dieci semi-finalisti sono stati scelti per presentare le loro aziende ad un panel di giudici di Propelify, dopo di che quattro finalisti sono stati selezionati per dimostrare le loro produzioni davanti ai giudici e ad un pubblico.

Arfona ha vinto l’edizione 2017  e ha ricevuto un premio in denaro di 10.000 dollari, nonché 25.000 dollari in crediti commerciali dagli sponsor . Come parte del premio, Arfona avrà anche la possibilità di incontrarsi con i dirigenti di Staples e Samsung e avrà accesso a determinate opportunità di stampa.

Marks ha commentato la vittoria dicendo: “Siamo entusiasti non solo per la vittoria, ma anche per l’opportunità di fare fronte alle questioni sanitarie in materia di salute orale nei centri tecnologici degli investitori. A più di 178 milioni di americani manca almeno uno dei loro denti naturali e molti pazienti non vengono trattati perché il processo è troppo costoso o troppo sgradevole. Siamo orgogliosi di lavorare su una soluzione a questo problema e di essere riconosciuti dalla comunità  per i nostri successi “.

Quello che determina la tecnologia di Arfona, rispetto a molte altre tecnologie dentali di stampa 3D, consiste nel fatto che utilizza la stampa a fusione di filamento , piuttosto che la stampa in resina 3D, più comune per le applicazioni dentali. Utilizzando la FFF, Arfona ha dimostrato di poter creare protezioni biocompatibili per l’uso finale, oltre i semplici prototipi.

Come afferma il sito web della startup: “I fotopolimeri tipici usati dalle  stampanti dentali 3D sono poco adatti per funzionare, contengono sostanze chimiche pericolose e sono limitate a dispositivi piccoli o singoli. Con la stampa 3D r.Pod abbiamo preso dei termoplastici popolari come Valplast e li abbiamo trasformati per l’uso “.

La stampante r.Pod 3D di Arfona dispone di testine di stampa Flexion twin e viene fornita con il software di stampa Simplify3D.

Be the first to comment on "Arfona si aggiudica il premio al concorso Propelify Startup con la sua stampante 3d r.Pod dentale a FFF"

Leave a comment