Allevi e Lonza insieme per sviluppare nuovi bioinchiostri

Allevi e Lonza collaborano allo sviluppo di nuovi bioink

Allevi e Lonza , un importante CDMO svizzero, hanno stretto una collaborazione per riunire gli elementi necessari per la bioprinting 3D. La combinazione delle cellule e dei supporti primari di Lonza con le bioprinter 3D e le capacità di produzione di bioink di Allevi fornirà ai ricercatori gli strumenti necessari per la bioprinting plug-and-play.

Uno dei maggiori contrattempi sui progressi della bioprinting è la disponibilità di materiali cellulari vitali e funzionali. Proprio come in AM, le tecnologie possono essere lente ma sono lì e pronte per la creazione di applicazioni commerciali, semplicemente non sono state sfruttate al massimo.

Allevi è una delle aziende che sviluppano hardware per bioprinting a prezzi accessibili ed è dedicata a fornire materiali di alta qualità per ogni fase del flusso di lavoro di bioprinting 3D, semplificando la progettazione, l’ingegnerizzazione e la produzione di tessuti 3D. Le loro bioprinter e bioink 3D sono utilizzate dai principali ricercatori di tutto il mondo nella ricerca di farmaci e ingegneria dei tessuti.

Lonza Biosciences è un leader globale nelle soluzioni di biologia cellulare, offrendo una vasta gamma di cellule primarie di alta qualità di origine umana, cellule staminali e terreni di coltura di supporto che sono ideali per la coltura cellulare 3D e la bioprinting 3D.

La bioprinting 3D ha recentemente attirato molta attenzione da parte dei media, poiché le nuove potenziali applicazioni sembrano più vicine all’esplorazione della redditività commerciale. Numerosi scienziati concordano ora sul fatto che la bioprinting sia una tecnologia promettente per l’ingegneria di tessuti 3D complessi necessari in molte aree della ricerca sulla scoperta di farmaci in vitro. Le celle di alta qualità sono l’elemento essenziale per la creazione di costrutti di bioprinting 3D e possono essere stampate in modelli fisiologici rilevanti utilizzando questa tecnologia.

Lonza collabora con fornitori selezionati di tecnologia di stampa 3D per portare i migliori strumenti per cellulari e supporti nelle applicazioni di bioprinting 3D. I clienti di Allevi avranno ora accesso alle celle e ai supporti primari Lonza da utilizzare nei protocolli Allevi per la bioprinting 3D.

Be the first to comment on "Allevi e Lonza insieme per sviluppare nuovi bioinchiostri"

Leave a comment