Alisa Andrasek e la Cloud Pergola alla Biennale di Venezia 2018

Come suggerisce il nome, la Biennale di Venezia è un evento che si tiene ogni due anni, ad eccezione degli anni delle guerre mondiali, poiché fu fondata nel 1893 per celebrare il 25 ° anniversario del re Umberto I e Margherita di Savoia. Da allora la Fondazione della Biennale si è ampliata per offrire mostre di musica, teatro e architettura. Quest’anno, per la sedicesima edizione della Biennale di architettura, il padiglione croato alla Biennale si sta facendo notare con la sua mostra di una pergola cloud stampata in 3D progettata dall’architetta croata Alisa Andrasek , fondatrice di Biothing e docente di Design Innovation Technology presso Royal Melbourne Institute of Technology ( RMIT ), e stampato dalla società londinese di Ai Build, che è specializzato nella stampa 3D autonoma su larga scala.

La Pergola è stata creata per catturare il movimento e la sensazione delle nuvole, sollevando anche questioni di tecnologia moderna e forme costruttive archetipe, come spiegato da Andrasek:

“Cloud Pergola sta uscendo da una profonda discendenza della mia ricerca sull’architettura ad alta risoluzione, strutture che sono ricche di informazioni, co-progettate con algoritmi e intelligenza artificiale e costruite da robot. Risuonando la complessità delle formazioni nuvolose e degli eventi meteorologici, questo cloud matematico reinventa il richiamo curatoriale per la pergola, di per sé un filtro architettonico che qui diventa una forma di tempo stesso sintetico. Il movimento attraverso questo tessuto architettonico n-dimensionale genera una serie di schemi di interferenza dinamici, derive e rotture in visibilità. La tempesta vettoriale viene catturata attraverso le sue fibre strutturali, trascinando il visitatore come una forza di gravità invisibile, attraverso un’esperienza impressionante. ”
La pergola è una delle più grandi strutture stampate in 3D al mondo con un’altezza di quasi 3,3 metri e copre un’area di 57,6 metri quadrati. Particolarmente interessante è che la sua fabbricazione fu intrapresa quasi interamente da robot, e dopo che grandi pezzi della struttura furono stampati senza soluzione di continuità, quelle porzioni furono poi spedite da Londra a Venezia per l’assemblaggio finale. Daghan Cam, co-fondatore e CEO di Ai Build, ha descritto cosa significa utilizzare tecnologie come AI e stampa 3D per fabbricare pezzi come Cloud Pergola:

“Questo progetto è uno spaccato di ciò che l’architettura si sta evolvendo con i progressi della tecnologia. Tradizionalmente gli architetti erano abituati a progettare con i vincoli dei metodi di fabbricazione standard e laboriosi. Ora stiamo dando ai designer la possibilità di produrre quasi qualsiasi cosa con i robot. Questo nuovo paradigma nella fabbricazione sta aprendo la possibilità di produrre disegni molto complessi guidati da dati, prestazioni e estetica originale. Cloud Pergola è l’esempio perfetto di una struttura leggera e robusta con qualità estetiche invisibili rese possibili da progettisti, ingegneri, specialisti della tecnologia “.
Il padiglione croato è stato curato da Bruno Juricic e sarà in mostra dal 25 maggio al 25 novembre 2018.

Be the first to comment on "Alisa Andrasek e la Cloud Pergola alla Biennale di Venezia 2018"

Leave a comment