Aleph Objects e IC3D rilasciano il secondo filamento per stampanti 3D open source certificato

Tra gli appassionati di stampa 3D open source, una delle aziende più famose è Aleph Objects , produttore di stampanti 3D LulzBot . Aleph Objects è stata fondata nel 2011 e ha sede a Loveland, in Colorado. Si tratta di una società ufficiale di software libero, Libre Innovation e Open Source Hardware. La società ha mantenuto i suoi valori di open source per molto tempo che altre società precedentemente open source hanno chiuso la produzione, come MakerBot. Se Aleph Objects e LulzBot avessero mai chiuso la loro proprietà intellettuale, ciò avrebbe causato devastazione nel settore della stampa 3D: è così che sono diventati fidati e amati tra coloro che apprezzano la condivisione e la co-creazione come parte della stampa 3D. Un’enorme comunità si è formata attorno a LulzBot e un abbandono dei suoi ideali open source sembrerebbe un tradimento.

Fortunatamente, Aleph Objects non ha dato alcuna indicazione sul fatto che abbia mai intenzione di smettere di essere una società completamente open source, e lo scorso anno ha fatto un passo in più quando ha collaborato con IC3D  per sviluppare il primo filamento open source . Il materiale, un filamento ABS di IC3D, è stato apertonel maggio dell’anno scorso, a gran clamore. Fino ad allora, la produzione di filamenti era un’area molto riservata e segreta di un’industria che ha prosperato nell’apertura e nella collaborazione. Il rilascio del materiale ABS aperto era accompagnato da un white paper di 16 pagine che offriva dettagli sul processo di produzione, i parametri, i gradi di materiale, ecc. Era un’opportunità per gli appassionati di stampa 3D di imparare cosa è andato nello sviluppo di un materiale comune ed è arrivato con la promessa che sarebbero seguiti materiali più aperti.

Oggi, Aleph Objects e IC3D hanno mantenuto questa promessa con il rilascio di IC3D PETg , il secondo filamento open source certificato nel settore. IC3D PETg offre una combinazione di resistenza, duttilità, accuratezza dimensionale ed elevata resistenza chimica ed è particolarmente adatto per applicazioni di robotica, parti meccaniche, apparecchi medici e bottiglie, solo per citarne alcuni. Ha anche un colore ricco e una lucentezza, che lo rende un materiale piacevole per oggetti decorativi come gioielli e vasi. La sua bassa velocità di restringimento lo rende una buona scelta anche per stampe di grandi dimensioni.

“L’impegno di IC3D verso il filamento Open Source Hardware e la fornitura di prodotti di alta qualità si abbinano perfettamente con le stampanti 3D LulzBot”, ha dichiarato Adam Straight, specialista dei prodotti di Aleph. “Siamo entusiasti di supportare IC3D PETg come una nuova aggiunta al nostro ecosistema in espansione di affidabilità e innovazione.”

Aleph Objects offre oltre 30 filamenti in vendita sul sito di LulzBot. Ogni materiale presenta profili di stampa personalizzati sviluppati in Cura LE. Il nuovo filamento PETg IC3D può essere utilizzato con  LulzBot Mini 2 ,  LulzBot Mini 1 ,  LulzBot TAZ 6 ,  LulzBot TAZ / Mini Aerostruder v2 Micro ,  LulzBot TAZ / Mini Aerostruder ,  LulzBot Hexagon ,  LulzBot TAZ 6 Esagono e  LulzBot TAZ 5 Esagono. Una bobina da 1 kg del filamento costa $ 45,00.

Be the first to comment on "Aleph Objects e IC3D rilasciano il secondo filamento per stampanti 3D open source certificato"

Leave a comment