Airbus la prima parte stampata in 3D visibile nella cabina passeggeri Finnair A320

Il gigante europeo dell’aviazione Airbus è da lungo tempo all’avanguardia nell’implementazione della tecnologia di stampa 3D nei processi di produzione. Oltre alla prototipazione rapida, oltre 100 pezzi di plastica e metallo di produzione finale sono stati utilizzati su vari velivoli tra cui A350 e A320 dal 2015. L’azienda ha recentemente raggiunto un altro traguardo, in quanto ha debuttato la prima parte stampata in 3D che sarà visibile a i passeggeri. Un pannello distanziatore stampato in 3D è stato installato nella cabina di un aereo A320, che è gestito da Finnair.

I pannelli spaziatori vengono utilizzati quando viene aggiornato il design del layout di cabina di un aereo. Quando si verificano queste modifiche, è possibile lasciare spesso spazi vuoti tra parti e componenti diversi a causa del cambiamento delle dimensioni e di altri problemi, quindi i pannelli spaziatori aiutano a colmare queste lacune. Questo particolare pannello distanziatore stampato in 3D verrà utilizzato per riempire una fessura alla fine di una fila di vani portaoggetti sopra la testa.

I passeggeri che utilizzano il servizio di Finnair potranno vedere il nuovo pannello distanziatore stampato 3D sull’A320, mentre le precedenti parti stampate in 3D sono state installate solo dietro pannelli, nascosti alla vista. La ragione di ciò sono i rigorosi standard estetici che Airbus ha per le sue cabine di aerei. Il modo in cui una cabina sembra potrebbe sembrare un problema banale rispetto a qualcosa come il design del motore. Tuttavia, un ambiente visivo può avere un enorme impatto sul comfort dei passeggeri e la loro percezione della qualità dei componenti influenzerà i loro sentimenti di sicurezza e fiducia, in quella che viene spesso percepita come una forma di trasporto rischiosa. Le parti in plastica stampate in 3D a volte sembrano essere di qualità inferiore rispetto a quanto effettivamente sono e Airbus voleva evitare che i passeggeri facessero questa ipotesi.

Il design del pannello era molto più sofisticato di quelli precedentemente utilizzati, grazie alle funzionalità avanzate della tecnologia di stampa 3D. Utilizza una struttura di supporto reticolare di ispirazione bio, che ha consentito una riduzione del peso del 15 percento. Questa stessa struttura avrebbe impiegato molto più tempo a produrre usando tecniche di stampaggio a iniezione, e sarebbe stata più costosa a causa delle piccole quantità richieste. Questo tipo di produzione di piccoli lotti per modifiche e pezzi di ricambio è un settore chiave in cui la stampa 3D può offrire enormi vantaggi per la produzione e la manutenzione aerospaziale. Dopo la stampa, i distanziatori sono stati verniciati, e sia il materiale di stampa che la vernice erano altamente ignifughi, per ovvi motivi.

Airbus ha collaborato con l’esperto belga 3D Materialise per questo progetto di stampa 3D, e le due aziende collaborano da oltre due anni. Airbus ha anche collaborato con il gigante del Minnesota Stratasys e con la società di stampa 3D olandese Additive Industries in passato, nei suoi sforzi per sfruttare appieno ciò che la produzione additiva ha da offrire. Alcuni altri primati di stampa 3D per Airbus dello scorso anno includono una staffa in titanio prodotta in modo additivo e un componente idraulico stampato in 3D . La filiale AM ​​di metallo della società, APWorks, ha anche lavorato alla creazione di una partizione più leggera per gli interni degli aerei utilizzando la tecnologia di stampa 3D e una lega avanzata nota come Scalmalloy, ed è la parte più grande al mondo di metallo stampato in 3D.

Be the first to comment on "Airbus la prima parte stampata in 3D visibile nella cabina passeggeri Finnair A320"

Leave a comment