Agile Space Propulsion usa la stampa 3D per i propulsori del razzo

Agile Space Propulsion,  azienda con sede in Colorado, è nata dall’esperienza di Daudi Barnes, che opera nel settore della propulsione spaziale dal 1998. Agile Space Propulsion ha un obiettivo specifico: progettare e fabbricare motori a razzo utilizzando la tecnologia di stampa 3D. In particolare, Barnes vuole sviluppare i propulsori , i piccoli motori di manovra utilizzati nei missili. Secondo Barnes, dato che i missili diventano meno costosi, c’è una crescente necessità di propulsori, e la miniaturizzazione dell’elettronica sta stimolando la richiesta di più veicoli spaziali per una varietà di scopi.

“Le riduzioni dei costi hanno aperto opportunità”, ha affermato Barnes. “Le persone dicono: ‘Wow, se tutto questo è più conveniente, ora possiamo fare più missioni'”.
I lanci di missili sono stati ridimensionati e sono diventati più leggeri e meno costosi, in parte grazie alla stampa 3D, che consente di realizzare parti complesse in meno componenti o persino in un singolo componente. Permette anche una grande quantità di alleggerimento.

“Il peso è tutto nello spazio”, disse Barnes. “Costa 1 milione di dollari per mettere 1 chilo sulla faccia della luna. Se riesci a fabbricare un veicolo spaziale mezzo chilo più leggero, stai risparmiando un sacco di soldi. ”
Agile Space Propulsion ha già sviluppato un propulsore da 100 libbre e attualmente sta lavorando a un libbra da cinque libbre. Barnes sottolinea l’uso della stampa 3D in gran parte del settore aerospaziale, sia per i piccoli che per i grandi motori.

“Nella produzione tradizionale, ci sono molti passaggi, molte parti e ci sono delle restrizioni su quello che puoi fare”, ha detto. “Ad esempio, puoi praticare un foro dritto, ma non puoi praticare un foro curvo.”
La stampa 3D, d’altra parte, può creare canali curvi e può ridurre il numero di passaggi necessari per creare qualcosa come un propulsore.

“Il prodotto finale è più sofisticato, più capace e più leggero, e questa è davvero una grande cosa”, ha detto Barnes. “Posso stampare in un giorno qualcosa che ha richiesto mesi. Solo il risparmio di tempo da solo è un grande risparmio di costi. ”
Barnes ha già sviluppato un prototipo di propulsore per un lander lunare per la NASA. Il propulsore aveva languito in produzione per anni senza fare molti progressi, a causa dei limiti delle tecniche di produzione convenzionali. Utilizzando la stampa 3D, Barnes è stato in grado di realizzare un prototipo in sole nove settimane, e ha funzionato meglio del motore che era stato in produzione per così tanto tempo.

Barnes è anche il proprietario di Advanced Mobile Propulsion Test , che gli dà accesso alla struttura di test dei motori a razzo di quella società. Questo gli permette di iterare rapidamente e testare i suoi progetti.

“Usiamo la stampa 3D, ma l’altra parte che abbiamo è la struttura di test”, ha detto. “Possiamo imparare molto quando testiamo qui. Siamo unicamente diagnostici. Abbiamo un’attrezzatura molto specifica che ti fornisce informazioni dettagliate e più certezza nelle informazioni che ricevi. Ci concentriamo anche su una rapida inversione di tendenza. Puoi tornare a un motore, modificarlo e riprovare rapidamente. ”
Barnes ha creato l’Agile Space Propulsion a causa del mancato atterraggio delle sovvenzioni NASA per lo sviluppo di nuove tecnologie, in quanto Advanced Mobile Propulsion Test è stato visto come una struttura di test e non come una società di progettazione. Attualmente autofinanzia la nuova società, Barnes sta cercando $ 500.000 dagli investitori. Vuole anche assumere un amministratore delegato per sostituirlo in modo che possa concentrarsi sull’ingegnerizzazione e sullo sviluppo di missili. L’azienda ora ha cinque dipendenti a tempo pieno e tre dipendenti part-time, e lavora con diversi appaltatori.

Una volta completato lo sviluppo del business, Barnes richiederà ulteriori $ 5 milioni per migliorare la capacità dell’azienda di produrre propulsori.

“Siamo un po ‘come un seme piantato, e speriamo che si radichi e saremo in grado di coltivarlo e sostenerlo”, ha detto.

Be the first to comment on "Agile Space Propulsion usa la stampa 3D per i propulsori del razzo"

Leave a comment