Afinia H Series prova su strada stampante 3d

Afinia H-SeriesAfinia H-Series
Anche questa è l’ideale per chi inizia: zero controlli sulla macchina, a parte un pulsante d’inizializzazione, si connette via USB col computer (Mac o PC, poco importa) anche se ha un volume di stampa un po’ inferiore alle altre: 13,9×13,9×13,5. Poco male: ti arriva già pronta, con un software semplicissimo da installare e dall’interfaccia molto semplice. Rispetto alle blasonate concorrenti, ha una scocca aperta: insomma è di quelle open, non a cubo. Risoluzione a 0,2 millimetri. Non a caso, negli ultimi mesi il prezzo – come registrato per diverse altre – è salito un po’, segno che sta registrando un certo successo. Costa 1.200 euro (via di mezzo fra Solidoodle 3 e Replicator 2x) e la puoi prendere sul sito ufficiale. Se non sai da dove cominciare, puoi iniziare da qui.
Wired: facile da usare, software proprietario integrato
Tired: non vai oltre prototipini davvero minuti

Be the first to comment on "Afinia H Series prova su strada stampante 3d"

Leave a comment