Additive Assurance ha lanciato la versione beta della sua piattaforma di garanzia della qualità di stampa 3D in metallo

IL MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ DELLA STAMPA 3D IN METALLO ADDITIVE ASSURANCE È ORA APERTO AI CLIENTI BETA

Additive Assurance ha lanciato la versione beta della sua piattaforma di garanzia della qualità di stampa 3D in metallo. Supportato da una fondazione Global Partner Network di membri del settore nei settori dell’energia, della difesa e aerospaziale, il prodotto è stato lanciato al pubblico a Formnext 2019 a novembre. Ora la società, con sede a Melbourne, in Australia, sta cercando l’interesse di altre parti che desiderano unirsi alla rete e mettere in pratica il sistema nella propria produzione di parti metalliche.

Marten Jurg, co-fondatrice e CEO di Additive Assurance, commenta: “Dopo test approfonditi con i partner della Fondazione, siamo entusiasti di lanciare ufficialmente la nostra rete di partner globali e accogliamo con favore le discussioni con gli utenti metal AM che lavorano attraverso programmi di qualificazione”.

Additive Assurance è il frutto di un progetto condotto dalla Monash University e dall’Australia Defence and Technology Group . Notando la mancanza di informazioni dettagliate sulla qualità di costruzione per i processi LPBF, il team che ha lavorato a questo progetto ha sviluppato un proprio sistema di monitoraggio in-process e garanzia della qualità. Come spiega Jurg, “Il nostro lavoro con il settore della difesa ha evidenziato la necessità di fornire informazioni di costruzione affidabili e accurate […] Il risultato è un percorso più pratico ed economico per la qualificazione di componenti AM in metallo”.

Dopo aver sviluppato l’idea iniziale, nel 2018 il team ha ricevuto un investimento dalla società di commercializzazione della proprietà intellettuale IP Group per facilitare lo sviluppo per l’introduzione sul mercato. Nel 2019, ha ricevuto ulteriori finanziamenti dal regime di accelerazione della commercializzazione del governo australiano , che contribuirà all’attuale obiettivo del rilascio completo dei prodotti alla fine del 2020.

Sfruttando i dati dalla piattaforma di costruzione, la soluzione di Additive Assurance elimina la necessità di post-stampa a scansione CT, risparmiando tempo e denaro. Dopo ogni generazione, il sistema genera una serie di rapporti di garanzia della qualità. Ciò include mappe dei difetti 2D e 3D dei componenti e tutte le informazioni critiche sul processo, consentendo la piena conformità e tracciabilità nella catena di fornitura. I dati vengono archiviati nel cloud, consentendo di monitorare contemporaneamente più macchine. È disponibile anche un server locale per le impostazioni con informazioni più sensibili.

Un pacchetto di sensori è fornito da Additive Assurance per aggiornare qualsiasi sistema LPBF esistente con funzionalità di monitoraggio in-process e controllo qualità. I partner della Fondazione stanno già testando il sistema nell’ambito della Global Partner Network tra cui Woodside Energy , la più grande compagnia indipendente indipendente di petrolio e gas in Australia.

“I nostri partner della Fondazione sono stati fondamentali per tenerci concentrati sui requisiti degli utenti”, aggiunge Jurg. “Il nostro approccio collaborativo nelle prime fasi ha assicurato che il nostro prodotto è stato progettato per la produzione in serie di parti metalliche AM.”

Be the first to comment on "Additive Assurance ha lanciato la versione beta della sua piattaforma di garanzia della qualità di stampa 3D in metallo"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi