Acqua zuccherata come adesivo per la stampa 3D da Tinkerine Tinkers

Tinkerine Tinkers con Sugar Water come adesivo da stampa 3D

Una volta acquistata una stampante 3D, ci sono sfide che ci attendono. Una di queste sfide consiste nel trovare un buon adesivo per il letto per assicurarsi che il primo strato della stampa aderisca saldamente al piano di stampa, ma può essere facilmente rimosso una volta terminato il lavoro di stampa. Molte persone usano semplici stick di colla e altri usano il nastro Kapton. Ma c’è sempre spazio per un po ‘di creatività, come la società di stampanti 3D Tinkerine ha mostrato in un recente video di YouTube.

Tinkerine, con sede nella British Columbia, è il creatore della linea di stampanti 3D Ditto e un campione di educazione alla stampa 3D, come dimostrano le sue risorse educative Tinkerine U. È anche una società affascinata dalla sperimentazione della stampa 3D, e il suo canale YouTube  è pieno della sua serie Tinkerine Experiments, in cui il team prova metodi non convenzionali di post-elaborazione e altro ancora. Alcuni dei suoi esperimenti hanno incluso lisciare PLA con un saldatore, acido citrico o Coca-Cola, o post-elaborarli con un tumbler di roccia. Nell’ultimo esperimento di Tinkerine, l’azienda ha provato a creare un adesivo per letto stampato con acqua zuccherata.

Nessuna formulazione complicata è andata a creare l’acqua zuccherata; l’host del video ha semplicemente versato dello zucchero in acqua e ha sperato per il meglio. Si chiese se ci fosse un po ‘troppa acqua nel mix, ma a lungo andare non sembrava avere importanza. Sparse la miscela di acqua zuccherata sul letto di stampa e accelerò il processo di essiccazione un po ‘con un asciugacapelli, quindi provò una prima stampa di prova.

Ha funzionato molto bene. La prima stampa si attaccava facilmente al piano di stampa e veniva rimossa facilmente una volta terminata la stampa. La seconda e la terza stampa mostravano un po ‘di sollevamento in un angolo; l’ospite ha teorizzato che l’acqua zuccherata potrebbe non essersi diffusa uniformemente in quella parte del piano di stampa. A parte quell’angolo, tuttavia, la seconda e la terza stampa hanno aderito bene come la prima.

Le stampe richiedevano un po ‘di pulizia per rimuovere i residui di acqua appiccicosa, ma non più di quanto sarebbe necessario con una colla stick o altra forma di adesione. Nel complesso, usare l’acqua zuccherata è stato un modo intelligente ed economico per far sì che le stampe si attacchino al letto di stampa, un’alternativa ai soliti metodi.

L’esperimento è stato suggerito dall’utente di YouTube Aleksander Alekseev, che ha sottolineato che una sfida più grande potrebbe essere quella di provare a stampare con ABS usando la soluzione di acqua zuccherata (l’esperimento originale ha usato il PLA). Ha anche suggerito di usare un pennello per distribuire l’acqua zuccherata in modo più uniforme, mentre il letto si riscaldava, quindi si asciugava più rapidamente.

Be the first to comment on "Acqua zuccherata come adesivo per la stampa 3D da Tinkerine Tinkers"

Leave a comment