Acitrezza, il villaggio pop di TrezzArte col 3D Store Catania

acitrezzaAcitrezza, il villaggio pop di TrezzArte
Oltre 100 artisti per il borgo marinaro

Giocolieri, pittori, bmx stunter, pupari, fotografi, writer, artigiani, musicisti, attività della società civile e una pedalata per sensibilizzare le amministrazioni cittadine sulla necessità del lungomare pedonale tra il borgo dei Malavoglia e Aci Castello. Alla sua quarta edizione consecutiva «l’evento ha di anno in anno ha registrato una partecipazione di artisti e di pubblico sempre maggiore», afferma Mario Grasso, uno degli organizzatori

«Cercare di rendere Acitrezza un punto di riferimento per l’arte». È questo uno degli obiettivi della rassegna TrezzArte – il villaggio degli artisti organizzata lungo le vie principali del borgo marinaro dei Malavoglia oggi, a partire dalle 9. «Forse non tutti sanno che negli anni Cinquanta, durante il secondo dopoguerra, Acitrezza ospitava un noto premio d’arte internazionale grazie al quale in seguito le opere vincitrici venivano esposte nelle più grandi città italiane», spiega il responsabile comunicazione del Centro Studi Acitrezza – Csa Mario Grasso.

La kermesse di fine estate è «volontaria e non ha nessuno scopo di lucro», precisa Grasso. È stata realizzata dall’associazione culturale Csa – nata nell’aprile del 2002 con l’obiettivo di valorizzare il borgo etneo e il suo hinterland -, dalla cooperativa turistica Xiphonia e dalla fortunata pagina Facebook Catania, seguita da più di 95mila persone. «Quella che parte oggi è la quarta edizione consecutiva di un evento che di anno in anno ha registrato una partecipazione di artisti e di pubblico sempre maggiore», afferma Grasso. Oltre 100 gli artisti – divisi in apposite aree – che animeranno il borgo marinaro di Acitrezza.

Giocolieri, pittori, bmx stunter, pupari, fotografi, writer, artigiani. Ai quali si aggiunge la presenza di 3D Store Catania con la propria stampante 3D, una parata e un’esibizione di assalti della squadra di scherma di Catania e diversi musicisti. I Nadine, gli Anacrusy, il trezzoto-norvegese Terje Nordgarden, il duo Sabrina Sciacca-Sandro Maccarrone, l’orchestra Galatea del CSA, l’arpista Ginevra Gilli, il tenore locale Carmelo Panebianco e molti altri. Ci sarà anche il teatro tra le attività organizzate al Trezzarte. Serena Agatino si esibirà in uno spettacolo di danza e Giuseppe Calì intratterrà i passanti con la drammatizzazione di alcuni brani dei Malavoglia e di poesie sul mare.

Spazio anche alla società civile con l’iniziativa di Ruote libere in collaborazione con il comitato Lungomare liberato con una pedalata spontanea per raggiungere e richiamare l’attenzione delle amministrazioni di Catania e Aci Castello sulla realizzazione della pista ciclabile sul lungomare che dovrebbe congiungere i due Comuni. Fino all’1.30 di notte ci sarà, dunque, un susseguirsi di iniziative per le vie del centro storico di Acitrezza. In particolare, le aree interessate saranno piazza Giovanni Verga, via Provinciale, via De Maria e via Feudo con spazi riservati anche ai più piccoli.

Cassandra Di Giacomo da ctzen.it

Be the first to comment on "Acitrezza, il villaggio pop di TrezzArte col 3D Store Catania"

Leave a comment