A Singapore stampano in 3d i Gabinetti

cof

Un gruppo di ricerca della Nanyang Technological University (NTU), a Singapore, è in grado di stampare unità da bagno non stampate in 3D entro 12 ore o meno.

Nel tentativo di migliorare la produzione di unità prefabbricate da bagno (PBU), il team NTU, oltre a Sembcorp Design and Construction e Sembcorp Architects & Engineers , ha prodotto PBU in modo 30% più veloce e leggero rispetto alle PBU convenzionali.

Il Dr. Tan Ming Jen, professore associato presso la Scuola di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale, NTU, che ha guidato in parte questo progetto, ha dichiarato: “Grazie alla possibilità di stampare su richiesta, le aziende possono risparmiare sui costi di inventario e costi di manodopera , poiché non devono tenere tutto lo stock ei loro dipendenti possono essere ridistribuiti per svolgere attività di livello superiore. “

“QUESTO APPROCCIO MIGLIORA LA SICUREZZA DEL POSTO DI LAVORO POICHÉ I ROBOT ESEGUONO LA COSTRUZIONE DELL’UNITÀ BAGNO”.

Secondo i ricercatori della NTU, è stato richiesto a tutti i siti GLS (Government Land Sale) residenziali non landati di Singapore di utilizzare PBU nel suo processo di costruzione a partire dal 2014. Pertanto, per aumentare la produttività del settore edilizio e delle costruzioni del paese, è stata applicata la produzione additiva.

Tradizionalmente, le PBU sono gettate da calcestruzzo e completamente preassemblate e montate fuori sede, quindi sollevate e installate nella posizione dell’edificio desiderata. Per ridurre tale manodopera, un braccio robotico KUKA a 6 assi in grado di stampare calcestruzzo 3D è stato utilizzato in un ambiente controllato dalla fabbrica.

Lim Tuang Liang, direttore esecutivo presso l’ufficio di ricerca, innovazione e impresa della National Research Foundation (NRF), un’organizzazione che ha contribuito alla creazione del Centro di Singapore per la stampa 3D di NTU , ha spiegato:

“La forza di Singapore nelle tecnologie di produzione avanzate si sta approfondendo non solo nell’area della ricerca, ma anche nell’adozione e implementazione di queste tecnologie da parte delle nostre aziende. Questo progetto è [un] testamento alle nostre forti capacità di ricerca e di traduzione nella stampa 3D. “

Per stampare con successo in 3D una PBU, NTU e Sembcorp hanno sviluppato speciali miscele di calcestruzzo che comprendono materiali da costruzione verdi come i geopolimeri prodotti dai rifiuti di ceneri volanti. Successivamente, è stato necessario creare nuovi sistemi di stampa e controllo per consentire la portata desiderata dell’ugello per le proprietà di indurimento del calcestruzzo.

Con un raggio di 6 metri di diametro, il braccio KUKA ha eseguito la costruzione in un’unica costruzione mentre la miscela di calcestruzzo è stata alimentata a miscelatori e pompata fuori da un ugello montato sul braccio robotico. Inoltre, il team ha utilizzato una forma W-reticolo t o minimizzare lo spreco di materiale, nonché aggiungere resistenza supplementare alla struttura finale.

È stato riferito che il PCB stampato in 3D risparmiava circa il 60% in termini di tempo di resa e manodopera. Concludendo il loro progetto, il team di ricerca 3D ha stampato e attrezzato due PBU. Uno misura 1,62 m (L) x 1,5 m (L) x 2,8 m (H), prodotto in 9 ore; e un altro misurando 2m (L) x 2.6m (W) x 2.8m (H) in 12 ore.

La più grande PBU con stampa 3D ha superato i test del settore e ha raggiunto la forza e la robustezza richieste come specificato nella norma Singapore4949: 2001. Attualmente è sottoposta a test di assorbimento d’acqua e di resistenza al fuoco come parte dei requisiti del Building Innovation Panel (BIP) Quadro di accettazione della PBU come NTU e Sembcorp in ultima analisi mirano a commercializzare questa tecnologia.

Be the first to comment on "A Singapore stampano in 3d i Gabinetti"

Leave a comment