3DSystem la crisi e la fine dell’era della stampante Cube

La fine dell’anno porta la fine dell’era dellaCUbe: 3DSystem annuncia la fine vita per le stampanti 3D Cube, e per Cubify.com

3d system cube EKOCYCLE 03Il 2015 è stato un anno di transizione per i sistemi 3D anche se  la cicciona non ha ancora cantato ocome abbiamo tradotto in Italia il campione allenatore di baseball Yogi Berra ” non è finita finchènon è finita”. Anche se Yogi Berra è morto quest’anno il 22 settembre 2015.

Oggi però 3DS ha annunciato che sta cessando la produzione della sua stampante 3D Cube entry-level, così come la vendita al dettaglio da Cubify.com la piattaforma internet , che si chiuderà il 31 gennaio, 2016.
“La mossa riflette i piani di gestione per concentrare le proprie risorse e le iniziative strategiche sulle opportunità a breve termine e sulla redditività”, ha spiegato questa mattina 3DS.
Mentre gli utenti Cubify sono stati informati la scorsa settimana via e-mail dei cambiamenti che erano in arrivo, l’annuncio di oggi sigilla il fattoche  non sarà più prodotta la  stampante 3D Cube che costava 999 dollari , il portale Cubify si chiuderà, e tutte le operazioni di vendita al dettaglio saranno interrotti. La CubePro, tuttavia, resterà a disposizione, come le sue applicazioni professionali e ingegneristiche.

“La ristrutturazione  del nostro business e dell’industria, ci porta a credere  che le opportunità più significative oggi siano  in ambienti professionali e industriali. Stiamo concentrando i nostri sforzi su come aiutare i professionisti e  le aziende a migliorare i loro design, a trasformare i loro flussi di lavoro, a portare prodotti innovativi sul mercato e a trovare nuovi modelli di business, ” così ha dichiarato Andy Johnson, 3DS l’Amministratore Delegato ad Interim  e Chief Legal Officer
La società sta attraversando un forte sconvolgimento negli ultimi mesi,  le voci hanno abbondato, alcune strutture sono state chiuse , le scorte sono diminuite, e il personale dirigente è cambiato. La società cerca di capire il modo migliore per muoversi verso il futuro. Il piano precedente si basava sulle acquisizioni, molte di loro non hanno dato i risultati sperati. Con l’attenzione  divisa tra il mercato consumer e le applicazioni industriali, 3DS non ha focalizzato benissimo la propria strada ottenendo dei risultati poco positivi.
Mentre il sistema Fabricate recentemente introdotto per le stampanti 3D Cube sembrava indicare un livello di attenzione importante ci troviamo un mese dopo con la nuova piattaforma che sarà lasciato invecchiare nella polvere con il resto del mondo Cube e Cubify che diventeranno presto delle relique. L’inventario restante di stampanti 3D Cube sarà venduto, e tutti i proprietari di prodotti Cube avranno comunque un sostegno  soprattutto nella vendita dei materiali (comprese le cartucce a incandescenza, che sono notoriamente, e impopolarmente, di proprietà), attraverso il dominio principale 3DS , che lancerà un nuovo progetto di e-commerce.
Come fuoco scivola saldamente dal lato di vendita al dettaglio, 3DS si spendono le proprie energie sulla costruzione di vista della produzione, con le applicazioni industriali che regna suprema. Non è un segreto che le attività che rendono cash sono quelle di fascia alta, e 3DS tornerà a concentrarsi su queste.
“Il management ritiene una maggiore attenzione sulla produzione e la distribuzione di applicazioni nuove e migliorate di sistemi di produzione può  produrre rendimenti più elevati sui redditi da investimenti . Come parte di questo progetto c’è allontanamento dai prodotti di consumo.  “.
Il passaggio definitivo dalle applicazioni retail / consumer verso la produzione industriale è un trend da tenere d’occhio e non solo per 3DSystem : altre aziende della  stampa 3D sembrano in bilico con lo stesso tipo di dilemma con le  applicazioni aerospaziali e la stampa 3D in metallo che stanno prendendo il centro della scena.

Be the first to comment on "3DSystem la crisi e la fine dell’era della stampante Cube"

Leave a comment