3DOptimizer di FabControl

Rilascio di 3DOptimizer: software per perfezionare le impostazioni di stampa

La composizione di materiali e stampanti è un lavoro di stampa 3D. A volte ci vogliono ore per sviluppare impostazioni ottimali. Molti di noi cambiano e compongono le impostazioni in modo casuale o praticato senza molta rima o motivo. Finora, non ci sono stati strumenti specializzati per aiutare gli operatori di stampanti 3D, i produttori di apparecchiature originali (OEM) e le aziende di materiali a sviluppare le impostazioni perfette per le loro stampanti e materiali. Questo cambia oggi con il rilascio di 3DOptimizer di FabControl .

3DOptimzer è uno strumento dedicato per lo sviluppo delle impostazioni, la composizione di stampanti e materiali e l’ottimizzazione della stampa. Destinato a quell’utente che desidera sempre stampe perfette, comprese aziende produttrici di materiali, OEM, università o persone che utilizzano stampanti per la produzione, lo strumento consente di perfezionare le proprie impostazioni in modo organizzato e coerente. Ci vogliono strategie di dial-in casuali che tutti noi abbiamo e, con un metodo basato sui dati, porta tutti attraverso passaggi volti a impostazioni successivamente migliori.

Eseguendo una serie di 12 test, guidati dal software, è possibile migliorare le impostazioni di Ultimaker, i3 o del nuovo design di stampante 3D non testato. Non sono ancora sicuro di quanti singoli utenti finiranno per usare 3DOptimizer. Considerando che lo strumento è perfetto per aziende produttrici di materiali e OEM, il resto della folla desktop FDM si atterrà ai propri metodi?

Compatibile con qualsiasi stampante basata su Gcode 3DOptimizer ha un’interfaccia elegante e sembra facile da usare. Puoi accedere allo strumento su 3DOptimizer.com. È gratuito per sette giorni.

Se ti piace lo strumento, puoi pagare $ 4,95 per l’abbonamento di una settimana, solo per quando ne hai bisogno o $ 14,95 per un canone mensile da utilizzare tutto il tempo. La società ha anche piani aziendali per università e aziende. Si inizia inserendo le impostazioni e definendo ciò che si desidera ottimizzare: resistenza meccanica, velocità di stampa o aspetto . In seguito, in base al tuo obiettivo e alle tue impostazioni, potrai scaricare i test. Quindi eseguire le stampe di prova, ispezionare i campioni e regolare i parametri. Successivamente, è possibile scaricare i profili di taglio ottimizzati per la stampante, il materiale, l’obiettivo e i risultati. Questi profili possono quindi essere utilizzati in Simplify, Cura o altre affettatrici.

La società afferma che “Con l’obiettivo di resistenza meccanica, è possibile avvicinarsi alle proprietà dello stampaggio ad iniezione”. “L’obiettivo di resistenza meccanica aiuta a sviluppare i parametri di processo per la stampa delle parti più robuste ottenibili con una particolare combinazione stampante e materiale … Le impostazioni di base vengono sviluppate in poche ore e utilizzando solo pochi metri di filamento, sono adattate per la macchina e il materiale specifici “. L’azienda ha creato 3DOptimizer per “aiutare a combattere il problema numero uno con stampe fallite e risultati negativi dalle stampanti 3D – impostazioni di stampa errate”.

Janis Grinhofs, co-fondatore di FabControl, ha dichiarato:

“Avevamo bisogno di un modo sistematico per” farlo funzionare “ogni volta, e quando abbiamo visto i primi risultati dal nostro software, abbiamo capito immediatamente che avrebbe potuto aiutare la maggior parte degli utenti di stampanti 3D aperte a dedicare meno tempo a tentativi ed errori per” chiamare ” la loro installazione. Conosciamo il dolore – cosa serve per ottenere grandi risultati dalla tecnologia FFF – cosa serve per sviluppare parametri di processo stabili. È necessario riunire la scienza dei materiali, la stampa 3D pratica, l’hardware della stampante 3D e l’esperienza software e fare serie ricerche sul processo FFF. È abbastanza raro, ma è esattamente quello che abbiamo fatto. È bello sapere dai clienti che sta semplificando la loro vita. “

Abbiamo chiesto a Grinhofs di spiegare come 3DOptimizer potrebbe aiutare gli utenti.

“Ti aiuta a far funzionare la stampante con materiali difficili. Aiuta a ottenere stampe migliori. Elimina le congetture di armeggiare con le impostazioni senza alcun sistema e non ottenendo risultati. Riduce notevolmente il tempo alle impostazioni di stampa di base. ”

Per chi hai realizzato questo strumento?

“Utenti di stampanti FFF aperte che vogliono di più da loro, persone che desiderano stampe migliori. Se la macchina è difettosa (diciamo, lettura errata della temperatura della testa), possiamo ancora sviluppare le impostazioni perché non si tratta di una simulazione: è una serie di esperimenti pratici, che fai uno per uno e costruisci i tuoi parametri mentre procedi. ”

Su quali stampanti funziona?

“Funziona su stampanti a filamento in grado di leggere Gcode. Il presupposto è che il letto deve essere a livello. Se non possiamo stampare prima un test di livello, non possiamo aiutarti. ”

3DOptimzer è uno strumento ponderato che è davvero il primo tentativo organizzato di semplificare lo sviluppo di impostazioni per nuove stampanti, per i team di ricerca e sviluppo dei produttori di stampanti, per testare i team delle aziende di filamenti. È qualcosa che potrebbe aiutarti a trovare la stampa perfetta più velocemente. Semplificando lo sviluppo delle impostazioni e ottenendo una stampa perfetta, potrebbe davvero far parte dell’arsenale di stampa 3D di molte persone. Attraverso una sperimentazione e un approccio di test sui test del mondo reale, sembra ottenere buoni risultati in un arco di tempo più breve del solito (almeno per me). Non so quante persone finiranno per usare 3DOptimzer giorno per giorno, ma soprattutto per le persone che lavorano nello sviluppo di nuove stampanti e materiali, o per coloro che stampano con standard molto precisi, questo è un ottimo strumento

Be the first to comment on "3DOptimizer di FabControl"

Leave a comment