3DBear un’app che consente ai bambini di progettare in 3D i propri giocattoli in realtà aumentata

Tutti concordano sul fatto che è importante che i bambini apprendano nuove tecnologie come la stampa 3D, la robotica e la realtà virtuale. La sfida sta nel trovare il modo migliore per insegnare queste abilità ai giovani studenti. Moltissime organizzazioni hanno accettato questa sfida e hanno inventato modi creativi per insegnare ai bambini la tecnologia, consentendo loro di divertirsi mentre imparano. Una di queste aziende è 3DBear , una startup finlandese fondata tre anni fa da Jussi Kajala e Kristo Lehtonen.

3DBear è un’app che consente ai bambini di progettare in 3D i propri giocattoli in realtà aumentata. Disponibile sia per iOS che per Android, l’app è abbastanza semplice da usare per i bambini, consentendo loro di sovrapporre i propri disegni all’ambiente circostante utilizzando la fotocamera del telefono. Kajala e Lehtonen volevano capitalizzare la popolarità di giochi come Pokémon Go e usare l’attrazione della realtà aumentata per educare, non solo intrattenere.

“Ci sono molte applicazioni là fuori dove i bambini inseguono i mostri o raccolgono monete, ma volevamo creare qualcosa che potesse essere usato per migliorare l’apprendimento e sostenere la creatività”, ha detto Kajala a ELearning Inside . “Allo stesso tempo, avevamo visto un sacco di hardware venduto alle scuole senza che [gli amministratori] pensassero come applicarlo al meglio per migliorare l’apprendimento. Abbiamo dovuto aggiustarlo. ”
Mentre l’idea di creare i propri giocattoli stampabili 3D in realtà aumentata è attraente per i bambini, possono fare molto di più con l’app, e Kajala e Lehtonen incoraggiano gli insegnanti ad essere creativi, applicandolo a diverse materie e piani di lezione. La semplicità dell’app significa che può essere facilmente utilizzato per creare scene dalla storia, ad esempio, o portare in vita la letteratura.

“L’uso del design 3D nella realtà aumentata come strumento per la creazione rende il curriculum vivo”, ha continuato Kajala. “Secondo la tassonomia di Bloom, creare è la più alta forma di apprendimento. Pensaci: quando ricostruisci una scena di, ad esempio, il Boston Tea Party in realtà aumentata, è una forma completamente diversa di esperienza di apprendimento rispetto a leggere un libro su di esso o avere un insegnante che te lo spieghi. Quando lo crei tu stesso, hai pensato: di cosa ho bisogno? Ho bisogno di una nave, scatole di tè e un equipaggio. Cosa indossa l’equipaggio? Cosa succede realmente nella scena? Il tè è gettato in acqua? Perché dovrebbero farlo? Quando hai attraversato il processo creativo da solo, sei molto più adatto a ricordare e capire l’argomento che stai studiando. ”

App come queste potrebbero essere il futuro dell’educazione, poiché gli insegnanti iniziano a utilizzare la tecnologia per insegnare ai bambini in un modo completamente nuovo. Molte persone parlano della necessità di insegnare abilità ai bambini come la stampa 3D e la realtà virtuale o aumentata perché quelle abilità saranno necessarie per i lavori del futuro, ma non sempre parlano di come questa tecnologia possa essere imbrigliata per insegnare altre materie, anche. Non c’è davvero un’area di studio che non possa beneficiare dell’applicazione creativa della tecnologia; app come 3DBear consentono ai bambini di imparare come funzionano la realtà aumentata e la progettazione 3D, nonché di apprendere altre materie in modo pratico.

I libri di testo non diventeranno necessariamente obsoleti, ma i giorni in cui l’apprendimento è venuto solo dalle pagine di un libro stanno svanendo nel passato. Gli studenti possono ora applicare le conoscenze apprese dai libri ricreando in 3D virtuale, che, come ha detto Kajala, crea un’impressione molto più duratura rispetto all’apprendimento del solo libro.

 

Be the first to comment on "3DBear un’app che consente ai bambini di progettare in 3D i propri giocattoli in realtà aumentata"

Leave a comment