3D Systems il suo nuovo software per il flusso di lavoro per la produzione in lotti di modelli ortodontici per gli utenti delle stampanti NextDent 5100

Produzione 4X per la stampa 3D dentale ottenuta tramite la funzione di impilamento automatico di 3D Systems
I vantaggi dei flussi di lavoro automatizzati ad alto rendimento sono stati una grande parte del successo dietro gli allineatori dentali stampati in 3D . I prodotti personalizzabili sono stati tra i primi nel campo dell’odontoiatria a sfruttare appieno il potenziale dell’hardware e del software per la stampa 3D. Per un po ‘, i produttori di stampanti dentali 3D hanno cercato un effetto di diffusione di processi integrati su altri prodotti, come corone, stampi e protesi.

Con l’ obiettivo di ampliare la produzione di parti dentali, aziende come EnvisionTEC e Formlabs hanno già introdotto ecosistemi completi, rispettivamente cDLM e Formlabs 3B . Così come 3D Systems; il suo nuovo flusso di lavoro software per la produzione in lotti di modelli ortodontici è ora disponibile per gli utenti delle stampanti NextDent 5100. Per dimostrare il potenziale della nuova funzionalità, la società ha recentemente rivelato a 3DPrint.com come uno dei suoi clienti, il laboratorio dentale DenMat , con sede in California , sia stato in grado di incrementare la produzione di modelli di stampa impilati verticalmente.

Lavorare con NextDent 5100 di 3D Systems e la nuova funzionalità di impilamento automatico ha aiutato DenMat ad aumentare la produzione di modelli ortodontici fino a quattro volte. Come uno dei principali fornitori di prodotti dentali negli Stati Uniti, DenMat sviluppa soluzioni innovative per i professionisti dal 1974, quando il fondatore e chirurgo dentale Robert Ibsendivenne determinato a trovare soluzioni che potessero salvare i suoi pazienti dall’avere una struttura dentale sana inutilmente radicata per adattarsi a corone o ponti dentali. Incapace di trovare materiali, prodotti e tecniche adeguati che garantissero procedure minimamente invasive, Ibsen ha creato il suo. Oggi l’azienda offre una miriade di prodotti per studi dentistici ed è diventata un laboratorio innovativo e uno dei primi ad adottare soluzioni digitali per il restauro dentale.

Per un laboratorio ad alto volume come DenMat, produttività, affidabilità e precisione sono fondamentali per la generazione di soluzioni per l’odontoiatria che aumentano la produzione di alta qualità. La società ha affermato che utilizzando NextDent 5100, basato sulla tecnologia Figura 4, insieme a una gamma e una varietà di materiali NextDent, è stata in grado di stampare modelli dentali ortodontici , soluzioni per corone e ponti, modelli di impianti per diagnostica e portaimpronte. Ora, grazie alla nuova funzionalità di stack automatico di 3D Systems, il laboratorio odontotecnico ha dichiarato di essere in grado di aumentare la produzione di modelli ortodontici a un totale di 96 in un turno di otto ore, con ciascuna piattaforma che sfornava 26 modelli in due ore e 11 minuti – compresi tutti i tempi di preparazione e post-elaborazione.

Per ottimizzare la stampa di modelli ortodontici ad alta precisione e impilati verticalmente, la nuova funzionalità incorpora la stampante 3D NextDent 5100, il materiale NextDent Model 2.0 e il software 3D Sprint, consentendo di preparare e posizionare automaticamente i modelli dentali sulla piastra di costruzione con un unico clic. Lo strumento include nidificazione intelligente e strutture di supporto proprietarie che hanno lo scopo di ridurre l’uso di materiale e supporti facili da rimuovere, garantendo al contempo un’elevata precisione.

“NextDent 5100 è una soluzione molto semplice e facile da usare e offre la precisione e la qualità delle parti necessarie per le nostre applicazioni. Lo stiamo usando per una vasta gamma di applicazioni e produciamo un volume elevato di parti in esecuzione 24 ore su 24, 7 giorni su 7 attraverso il nostro laboratorio “, ha dichiarato Oscar Buenrostro, Model Shop, supervisore alla fresatura e alla stampa 3D per DenMat. L’esperto ha anche descritto la sua esperienza con il flusso di lavoro 3D Sprint: “Tutto, dalla preparazione e posizionamento del file, viene eseguito all’interno del software. È sufficiente fare clic sui passaggi richiesti precompilati. Il software fa davvero tutto il lavoro, risparmiando sul costo del lavoro. “


Buenrostro e il suo team si affidano a 3D Sprint, il software di 3D Systems per la preparazione, la modifica, la stampa e la gestione dei file da ciò che viene fatturato come un’unica interfaccia intuitiva. Secondo i sistemi 3D, il software offre il posizionamento automatico delle parti e la generazione del supporto e strumenti per modificare la geometria senza tornare ai dati CAD. La nuova funzionalità di impilamento automatico in 3D Sprint ha lo scopo di fornire una produttività avanzata per un’applicazione a volume molto elevato.

DenMat ha utilizzato la nuova funzionalità di impilamento automatico con NextDent 5100 per stampare 26 modelli in poco più di due ore (Immagine gentilmente concessa da 3D Systems)

Già un mercato da 3,4 miliardi di dollari, la stampa 3D per l’odontoiatria potrebbe diventare un’industria da 9,2 miliardi di dollari entro il 2028, secondo le previsioni dell’ultimo rapporto di SmarTech sul settore, pubblicato a marzo 2019. Ancora più importante, oggi, gran parte del mercato delle stampanti 3D dentali deriva da i più grandi laboratori, come DenMat, e molto probabilmente continueranno a farlo, poiché SmarTech prevede anche che, negli Stati Uniti, oltre il 70% dei laboratori odontotecnici disporrà della tecnologia di stampa 3D entro il 2021.

In effetti, la maggior parte dei dentisti ha già esternalizzato la maggior parte della produzione di restauri ai laboratori, così come i modelli ortodontici necessari per diagnosticare e pianificare il trattamento dei pazienti, principalmente perché questi grandi fornitori di soluzioni dentali hanno investito in apparecchiature digitali. Offrono servizi di stampa di alta qualità a basso costo ai professionisti del settore che desiderano offrire ai loro clienti l’odontoiatria stampata in 3D ma non possono acquistare le macchine da stampa.

Con oltre 40 anni di esperienza, DenMat afferma di fornire ai dentisti una soluzione completa per le sue attività impegnative, tra cui una vasta gamma di servizi di laboratori odontotecnici, educazione dentale e prodotti dentali, molti sviluppati nella struttura della società sulla costa centrale della California che sono conosciuti in tutto il mondo – come Lumineers, Snap-on Smile e BondLink. Ma quando si tratta di stampa 3D, DenMat ha bisogno che ogni fase del processo di stampa sia il più semplice e ottimizzata possibile, dal caricamento del file e dalla sua preparazione, alla stampa e alla postelaborazione.

Le riparazioni dentali sono molto richieste in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, almeno 120 milioni di americani mancano di almeno un dente e altri 36 milioni di persone non hanno denti, ma solo cinque milioni di impianti vengono realizzati ogni anno, lasciando un ampio divario che deve essere colmato. Mentre molti paesi in Europa fanno fatica a offrire assistenza sanitaria di alta qualità a costi inferiori, in particolare con una popolazione anziana in crescita e un aumento della migrazione di pazienti dall’Europa occidentale all’Europa orientale per un trattamento dentale a prezzi accessibili. Chiaramente, la necessità di modelli ortodontici per la diagnosi e il trattamento continuerà ad espandersi e la tecnologia di stampa 3D può essere un punto di svolta per i laboratori odontotecnici di tutto il mondo che devono rendere il fissaggio dei denti più economico, più veloce e ampiamente disponibile per i clienti.

Be the first to comment on "3D Systems il suo nuovo software per il flusso di lavoro per la produzione in lotti di modelli ortodontici per gli utenti delle stampanti NextDent 5100"

Leave a comment