3D Systems e il modello di cuore di Liam un bimbo con problemi di respirazione

Cardiologi e 3D Systems aiutano un  bimbo a respirare meglio grazie a  un  modello di cuore stampato in 3d.

Le applicazioni mediche della  stampa 3D cominciano a fornire soluzioni di buon livello . Protesi stampate in 3D sono già stati utilizzate in ospedali universitari con ottimi risultati  , mentre molti interventi chirurgici rari e complessi sono stati conclusi con successo, grazie all’aiuto di modelli di prova in scala stampati in 3d .

Un altro caso di successo ce lo comunica la  3D Systems, si tratta di un bambino di 20 mesi in cui  la respirazione e la deglutizione sono state rese più semplici grazie ad una replica stampata a colori  del suo cuore che è stato utilizzato per preparare una lunga procedura all’Ospedale dei bambini di St. Louis

Il bambino, Liam Summers, aveva problemi di respirazione e di deglutizione. Il Cardiologo della Washington University il Dr. Peter Manning e il suo team chirurgico dovevano  spostare i vasi sanguigni del cuore che   comprimevano  la trachea e l’esofago del bambino .

Il modello stampato in 3D sviluppato dalla 3D Systems ha aiutato la squadra a familiarizzare con la struttura che avrebbero dovuto affrontare durante l’intervento chirurgico

“Con la stampa 3D, siamo stati in grado di stampare una replica del cuore  del paziente, sviluppato dalle  scansioni di immagini mediche “, ha detto il dottor Shafkat Anwar, un membro del team di Cardiologia Pediatrica presso la Washington University che ha lavorato con 3D Systems per sviluppare il modello di cuore per questa particolare procedura chirurgica.

“Questo ci aiutato  a capire esattamente  che cosa causava al bimbo  i problemi di respirazione. Ovvero una zona che presentava il restringimento della trachea. ”

I chirurghi grazie al modello sono stai in grado di spiegare semplicemente ai genitori di Liam la condizione del figlio e la terapia chirurgica ” .

L’intervento è durato 2 ore e mezza e la squadra chirurgica ha completato con successo l’operazione. “È andato a dormire e tutto è andato liscio  “, ha detto Manning. “Siamo arrivati ​​lì e l’anatomia era proprio come ce l’aspettavamo.”

“Siamo entusiasti di vedere sempre più i pazienti che beneficiano dell’uso del  stampa tridimensionale dei modelli anatomici e della pianificazione chirurgica virtuale, in particolare nei casi difficili e complessi come questo intervento chirurgico al cuore, dove la precisione offerta dalla tecnologia 3D è parte integrante del successo della procedura,” ha detto Kevin McAlea, Chief Operating Officer dei prodotti sanitar di 3D Systems.

Be the first to comment on "3D Systems e il modello di cuore di Liam un bimbo con problemi di respirazione"

Leave a comment