3D Hubs annuncia i vincitori del premio Student 2018

Stampa 3D in architettura, ingegneria, progettazione del prodotto: 3D Hubs annuncia i vincitori del premio Student 2018

L’anno scorso, 3D Hubs , la più grande rete online di servizi di stampa 3D, ha riferito che quasi 500 candidati provenienti da 300 università di tutto il mondo hanno fatto domanda per il suo programma Student Grant estremamente popolare , che incoraggia gli studenti a influenzare positivamente il mondo utilizzando 3D stampare in modo creativo .

Solo pochi mesi fa, 3D Hubs ha annunciato che avrebbe dato il via al suo programma Student Grant per il secondo anno consecutivo e offriva borse di studio a studenti che erano in grado di illustrare il miglior uso della stampa 3D in architettura, ingegneria e campi di progettazione del prodotto. L’importo della sovvenzione è stato aumentato quest’anno da $ 500 a $ 1.000, da utilizzare per le spese del progetto e il finanziamento continuato. Non sorprende che l’accoglienza per il programma di sovvenzioni sia stata di nuovo eccezionale.

“Abbiamo avuto alcuni candidati incredibilmente innovativi provenienti da tutto il mondo utilizzando la stampa 3D per alcune applicazioni uniche”, ha dichiarato George Fisher-Wilson, Communications Manager per 3D Hub, a 3DPrint.com.
Ci sono stati candidati di oltre 50 paesi questa volta, inserendo una vasta gamma di innovativi progetti stampati in 3D che, come ci ha detto Fisher-Wilson, erano diversi, tra cui “jetpack sottomarini, protesi per la mountain bike e una testina 3D con sensori usati come dispositivo di allenamento per la chirurgia robotica. ”

Oggi, 3D Hubs ha annunciato i tre vincitori del programma di sussidi per studenti 3D Hub di quest’anno, scelti in base al concetto di base, all’impatto e alla funzionalità dei loro progetti, insieme a come è stata utilizzata in modo creativo la stampa 3D per trasformare le loro idee in realtà. Il 44,6% di tutte le entrate di quest’anno è stato assegnato alla categoria Design del prodotto, seguito dal 27,5% per Architecture e dal 25,9% per Engineering. Per il secondo anno consecutivo, la  Loughborough University nel Regno Unito ha avuto il maggior numero di entrate, mentre il Pratt Institute di New York è arrivato al secondo posto e il  Politecnico di Milano in Italia è stato il terzo.

“Dopo il successo dello scorso anno, è stato bello vedere altre idee rinfrescanti e nuove che sono state presentate”, ha detto Filemon Schoffer, il CMO di 3D Hub. “Il nostro obiettivo è offrire agli studenti un accesso accessibile a tutte le tecnologie di produzione in modo che [le loro] idee non debbano essere restrittive. The 3D Hubs Student Grant è sempre un ottimo modo per mostrare alle persone di talento che abbiamo utilizzato la piattaforma che spingerà il settore in avanti “.
I vincitori della categoria Architecture di quest’anno sono stati Benedikt Boschert e Miriam Boldt della  Hochschule di Coblenza nella Renania-Palatinato, con il loro modello stampato in 3D di una piscina pubblica. Il loro particolare progetto ha trasformato la vecchia cultura del bagno in testa e in un nuovo concetto più moderno.

“Con lo sfondo di un vero compito per la nostra città, questo concetto sta creando le condizioni per un design ottimale delle piscine pubbliche contemporanee”, ha spiegato Boschert e Boldt nella descrizione del progetto. ”
Gli studenti hanno stampato in 3D più di 25 pezzi per il modello di piscina con una stampante 3D FDM, quindi li hanno uniti insieme, il che li ha aiutati a trasformare il loro design originale in un modello fisico.

Rory Geoghegan e il Dr. Mendelsohn della UCLA , che sono nel campo dell’ingegneria biomedica e della bioingegneria, hanno ricevuto la concessione 3D Hubs nella categoria Ingegneria per la loro piattaforma di formazione per la chirurgia robotica transorale.

Utilizzando una stampante 3D FDM e materiali PLA, i due hanno creato un modello stampato in 3D di una testa umana, che comprende anche un tumore orale sintetico e un tratto aerodigestivo anatomicamente accurato, da utilizzare come piattaforma di allenamento.

“La chirurgia robotica può essere utilizzata per rimuovere i tumori dal profondo della bocca”, hanno spiegato il dott. Mendelsohn e Geoghegan. “Attualmente non esiste una piattaforma di formazione per facilitare l’acquisizione delle competenze necessarie per i residenti chirurgici.”
Il modello è economico, il che è buono se le parti di ricambio sono necessarie rapidamente durante l’allenamento e include anche sensori di forza sotto le strutture che sono più spesso danneggiati dai nuovi chirurghi, come le labbra e i denti.

Archie O’Brien della Loughborough University ha ricevuto la concessione finale di 3D Hubs, in Product Design, per il suo jet pack stampato in 3D. Chiama il suo progetto, denominato Cuda, il “jetpack subacqueo più veloce” al mondo, e dice che può essere usato per molteplici scopi, come l’esplorazione subacquea, i compiti dei bagnini, “e naturalmente il divertimento.”

Il prototipo funzionale stampato in 3D, progettato in SOLIDWORKS , mostra ciò che O’Brien definisce un “uso complesso della stampa 3D”, poiché il prototipo e la maggior parte dei suoi componenti interni sono stati stampati in 3D utilizzando principalmente il PLA.

Durante il programma di quest’anno, 3D Hub ha anche esaminato attentamente il software di modellazione 3D più comunemente usato: SOLIDWORKS era al top, con Rhino che seguiva da vicino – e i materiali più popolari (PLA era il chiaro vincitore) usati dagli studenti per i loro progetti.

Per dare un’occhiata al resto di questi risultati e a tutti i primi dieci finalisti in ciascuna delle tre categorie di premi, controlla il post sul blog di 3D Hub . Mentre date e categorie non saranno confermate fino alla fine di quest’anno, la sovvenzione per studenti di 3D Hub, aperta a tutti gli studenti registrati, ritornerà sicuramente per una terza iterazione nel 2019.

Be the first to comment on "3D Hubs annuncia i vincitori del premio Student 2018"

Leave a comment