3D Alliances con Fieldbit per AR realtà aumentata in ambienti industriali con stampanti 3d

Realtà aumentata per la manutenzione e l’installazione della stampante 3D in sviluppo da una nuova partnership

Il mercato della realtà aumentata (AR) è ancora più nascente della produzione additiva (AM), con le tecnologie AR solo ora realizzate per la distribuzione pratica. Ciò è dovuto, in parte, ai rapidi progressi della tecnologia di mobile computing, con il rilevamento della profondità integrato negli smartphone che fornisce una maggiore consapevolezza spaziale per le piattaforme AR.

Tra le applicazioni più promettenti per AR in ambienti industriali c’è il supporto remoto per apparecchiature complesse. La startup di consulenza 3D Alliances ha cercato di affrontare quell’area attraverso una partnership con la società israeliana Fieldbit . 3D Alliances sta collaborando con la società AR per sviluppare la sua piattaforma esistente per fornire ai tecnici dell’assistenza sul campo informazioni in tempo reale e indicazioni sulla tecnologia AM.

Un esempio della tecnologia AR di Fieldbit utilizzata con un sistema di produzione. Immagine gentilmente concessa da Fieldbit.

L’amministratore delegato di 3D Alliances Gil Lavi ha dichiarato a che la piattaforma consentirà alle società di stampa 3D di eseguire servizi di assistenza sul campo in remoto, tra cui installazione, formazione tecnica e supporto tecnico continuo per gli operatori delle macchine. Sebbene tali operazioni siano chiaramente dispendiose in termini di tempo e complesse, sono diventate ancora più difficili durante la quarantena associate alla pandemia di COVID-19, con le distanze sociali e le linee guida sanitarie che limitano l’installazione e la manutenzione, nonché più ardue se eseguite.

“Nelle ultime settimane ho sentito che più di molti [produttori di apparecchiature originali (OEM)] hanno effettuato l’installazione remota delle loro stampanti al telefono. Immagina quanto sia complicato quando è coinvolta una stampante 3D industriale, e non una desktop, che in molti casi è autoinstallata. Lo svolgimento di questo processo al telefono è molto impegnativo e comporta rischi “, ha affermato Lavi. “Di solito è fatto fisicamente presso il sito del cliente e ora deve essere remoto in molti casi. Quello che vedo in questi giorni: gli OEM stanno registrando video con le istruzioni su come utilizzare la stampante, di nuovo allenandosi al telefono. Questa è una fonte limitata di conoscenza. L’utente non può porre domande e richiede tempo prezioso. “

Oltre alle summenzionate sfide associate all’installazione e alla formazione in remoto, la questione del supporto tecnico in corso è importante. Alcuni problemi tecnici possono essere risolti solo da un ingegnere esperto dell’OEM, il che non è sempre possibile ed è particolarmente impegnativo al momento.

L’uso di AR, quindi, può aiutare gli operatori delle apparecchiature a svolgere queste attività con assistenza remota. La tecnologia AR di Fieldbit è attualmente disponibile su una varietà di piattaforme, inclusi dispositivi mobili Android e iOS, nonché occhiali intelligenti, come quelli di RealWear e Vuzix . Utilizzando l’Internet of Things industriale, la tecnologia può essere utilizzata per ottenere feedback in tempo reale dai componenti all’interno di un sistema, guidare l’installazione, indicare ciò che deve essere riparato o educare gli utenti su come funziona il sistema.

Finora Fieldbit ha elencato esempi per l’uso nella stampa e produzione 2D industriale in generale. Con 3D Alliances, l’azienda vedrà questa tecnologia raggiungere i produttori di sistemi AM, che saranno in grado di implementare l’assistenza remota. Ridurre il tempo di inattività di un sistema AM a sua volta significa che la macchina può essere di nuovo in funzione, il che significa meno soldi sprecati con le stampanti inattive.

Per le Alleanze 3D, questo espande la sua influenza nel settore AM, poiché consulta le attività di stampa 3D hardware e software e aiuta nel reclutamento di nuovi talenti. Finora, l’azienda afferma che la sua rete include “dozzine di startup 3D e oltre 1.500 rivenditori attivi di stampa 3D / produzione di additivi da 73 paesi”. Dato il naturale allineamento della stampa AR e 3D sotto altri aspetti, non sorprende vedere le due tecnologie convergere qui. In realtà, questa partnership è rappresentativa del più ampio filo digitale attualmente in fase di cucitura per ricucire Industry 4.0.

Be the first to comment on "3D Alliances con Fieldbit per AR realtà aumentata in ambienti industriali con stampanti 3d"

Leave a comment